Quotidiano Nazionale logo
8 mar 2022

Lite tra zio e nipote finisce in aula

Hanno ritirato entrambi la denuncia che avevano presentato

Pace fatta fra due ascolani, zio e nipote, che erano entrambi finiti sotto processo per dissapori. Nell’udienza di ieri hanno ritirato la denuncia presentata l’uno contro l’altro. Lo zio, difeso dall’avvocato Mauro Gionni, era accusato di minaccia grave, mentre il nipote, difeso dall’avvocatessa Annalisa Corradetti, doveva rispondere di minacce e lesioni personali. Il 10 dicembre del 2018 ad Ascoli quando i due parenti si sono incrociati, lo zio in auto e il nipote a piedi con la figlioletta al seguito. Secondo l’accusa quel giorno il nipote si stava recando, con in braccio la figlia, a casa dei genitori per fare loro visita. Secondo il suo racconto, lo zio, a bordo della sua auto, nel vederlo avrebbe preso a fare delle accelerate e poi sarebbe sceso dalla vettura brandendo una sbarra di metallo minacciando di colpire il nipote.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?