L'allenatore della Samb Paolo Montero
L'allenatore della Samb Paolo Montero
Reggio Emilia, 3 novembre 2019 - Un'altra beffa per la Samb di Montero, che pure con la Reggiana torna a far gioco grazie al rientro di Orlando, Frediani e Gemignani. Eppure, un intervento goffo di Fusco (impeccabile fino al 96'), sul quale pesa una carica di Scappini, condanna i rossoblù all'ennesima sconfitta.
La Samb inizia bene e al 2' conclude già in porta con uno scambio tra Orlando e Frediani che manda in porta il secondo: Narduzzo è sulla traiettoria. Al 6', Cernigoi esce dalla propria tana come il tasso che è, e materializzandosi dal sottosuolo sul lancio di Angiulli prova a sorprendere la Reggiana con un pallonetto dal limite: la palla plana morbida, supera il portiere e si fa risputare dalla traversa. La Reggiana, però, non fa la spaventata e reagisce con Scappini, che devia un cross rasoterra di Libutti trovando un ottimo Fusco a negare la rete da distanza ravvicinata. La Samb spinge meno dell'inizio ma non s'addormenta e al 20' prova a colpire con Biondi direttamente su calcio d'angolo: l'incornata sfila di poco sul fondo. Nel complesso, in questo primo tempo, meglio la Samb visto che al 38' Gemignani crossa dentro per la gran torsione di Cernigoi, il cui tuffo manda la palla a lato di poco. Passano 4' e Volpicelli ci prova da fuori: doppio passo che fa saltare le articolazioni di Raddrezza e gran botta dal limite sul quale s'impone Narduzzo in tuffo. Dal corner successivo, Cernigoi gira di testa e Gelonese si ritrova con la palla sul piattone a due passi dalla porta, senza che riesca a indirizzare nello specchio. La chiusura del primo tempo spetta alla Reggiana, con Kargbo che prima segna in fuorigioco e poi prova dal limite: Fusco s'allunga e salva il risultato. Nella ripresa, la Samb parte bene e preme fino a passare: Gelonse serve al limite Orlando che di sinistro fa partire una stoccata che lascia senza fiato i tifosi rossoblù e li manda in paradiso. È il vantaggio al quale la Reggiana risponde al 28', quando Scappini, servito da Libutti, colpisce la traversa pareggiando i conti dei legni. La Samb, però, approfitta di ogni spazio che trova e conclude al 35' con Cernigoi, sul quale Narduzzo devia in corner. Eppure, la beffa è vicina. Al 44', Gelonese perde un pallone che manda al tiro Brodic, Fusco respinge di piede ma Scappini insacca. Si va al recupero: al 96', la Reggiana batte un calcio piazzato, Marchi colpisce di testa e la sfera sarebbe innocua se non sfuggisse a Fusco, sul cui intervento pesa un braccio alzato da Scappini. La sfera, comunque, termina in rete, e i rossoblù perdono la quarta gara consecutiva, una gara che sembravano avere in mano.

REGGIO AUDACE-SAMB 2-1

REGGIO AUDACE (3-4-2-1)

: Narduzzo; Spanò (20's.t. Espeche), Rozzio, Costa; Libutti, Varone (15's.t. Staiti), Radrezza, Kirwan (32's.t. Brodic); Zanini (32's.t. Haruna), Kargbo (15's.t. Marchi); Scappini. A disp.: Voltolini, Martinelli, Rossi, Santovito, Favale, Muro. All.: Alvini
SAMBENEDETTESE (4-3-3): Fusco; Biondi, Miceli, Di Pasquale, Gemignani; Gelonese, Angiulli, Frediani (42's.t. Bove); Volpicelli (17's.t. Trillò), Cernigoi, Orlando (47's.t. Carillo). A disp.: Raccichini, Zaffagnini, Piredda, Brunetti, Garofalo, Malandruccolo, Panaioli, Rea. All.: Montero.
Reti: 18's.t. Orlando, 44's.t. Scappini, 51's.t. Marchi
Arbitro: Luigi Carella di Bari (Fabio Pappagallo di Molfetta e Andrea Niedda di Ozieri)
Note: 6.206 spettatori di cui 255 supporter rossoblù. Ammoniti: 24' Di Pasquale, 22's.t. Rozzio, 30's.t. Miceli, 42's.t. Radrezza. Angoli 3-3. Recupero 1', 5'