Capodanno in piazza Maggiore a Bologna con il rogo del Vecchione (Ansa)
Capodanno in piazza Maggiore a Bologna con il rogo del Vecchione (Ansa)

Bologna, 30 dicembre 2019 - Attacco musicale a tre punte per il Capodanno di Bologna in piazza Maggiore. Il Comune ha scelto di nuovo la strada del dj set, del resto la musica e il ballo per il San Silvestro sotto le Torri sono diventati un brand, e stavolta si affida al party itinerante di Kong Dj. L’evento tutto da ballare, già protagonista anche fuori dall’Emilia-Romagna, farà scatenare chi sceglierà di aspettare il 2020 davanti al nuovo Vecchione, domani. Si comincerà intorno alle 22 con la musica di Cristiano Rinaldi in arte Memoryman aka Uovo, Dino Angioletti e Andrea Bassi. Ovvero i tre dj scelti da Kong. Ci sarannno anche videoproiezioni, il carnet di San Silvestro è ricco e la Torre degli Asinelli sarà illuminata con luci colorate.

La tradizionale festa con il rogo del Vecchione poggerà anche quest’anno su un laboratorio partecipato d’eccezione, quello costruito da scolaresche e cittadini con laboratori curati da Cantieri Meticci attraverso l’utilizzo di materiale di recupero.

L'atteso 31 dicembre in piazza Maggiore è aperto a ‘sole’ 10.000 persone dopo le 21, con accesso da tre porte: piazza Nettuno, piazza Re Enzo e via dell’Archiginnasio. A chi vorrà entrare sarà rilasciato, come già successe lo scorso anno per garantire sicurezza e tranquillità, un coupon gratuito da restituire all’uscita, in modo da avere in piazza sempre il massimo numero di persone consentite. 

Leggi anche San Silvestro col bus, gli orari e le linee

Capodanno a Bologna, gli eventi nei locali 

Si preannuncia un Capodanno ‘galactico’ e ‘bellissimo’, con sfumature elettroniche, hip hop, immancabilmente anni Ottanta e riscaldate da una spruzzata di vibrazioni da balera. Questa è sempre la Bologna delle feste, dove i locali – e ce ne sono tanti con programmazioni collaudate – scelgono l’abito buonissimo per richiamare in pista non solo pubblico locale, perché sotto le Due Torri arrivano da tutta Italia. E a tirare le fila della notte, sarà proprio il ‘Galactica Festival’ allestito dalle 20 alle 7 del mattino a Bologna Fiere in piazza della Costituzione 9 con un trittico di dj pieno d’appeal: l’italiano Joseph Capriati, la belga classe 1992 – regina di una techno dark dai ritmi martellanti e dalla voce stregata – Charlotte De Witte e la stella berlinese electro e techno Ellen Allien, habituée della nostra città, in cui è venuta tante volte nel corso della sua carriera sempre in evoluzione.

Sull’altra sponda del sound c’è invece il San Silvestro con Bruno Bellissimo al Covo Club (10 euro prima delle 24, 15 euro dopo le 24), in scena per un concerto in cui presenta ‘Tucker’, il nuovo concept album in uscita a marzo, preceduto già da qualche settimana da ‘I’m not that guy’, il primo singolo della Tucker’s Saga, una cavalcata in bilico tra la italo disco, che da sempre contraddistingue Bruno, e le radici boogie e funk del producer italo-canadese: a seguire una proposta djing Covo All Stars, con la musica più amata dal club, dal glam al rock fino all’indie.

Torna a grande richiesta il Capodanno in musica all’Estragon Club del Parco Nord (ingresso 15 euro con tessera Arci) con ‘80s Never Die’ a base di Depeche Mode, Cyndi Lauper, Michael Jackson, Madonna, Queen, Wham!, Billy Idol, Guns ‘N’ Roses, Prince ma anche Van Halen, A-Ha, Kiss, Bon Jovi. Non solo un revival party, ma un viaggio nel tempo, per immergersi nel decennio più colorato di sempre, fra musica, visual, luci, laser, ballerine, pattinatrici, capelli cotonati, bandane, glitter, scalda-muscoli, body colorati, Rebook, visiere, mullet e tanto altro.... ecco qualche idea per il vostro look con cui accoglierete il 2020. Tre postazioni retrogaming saranno inoltre a disposizione gratuitamente tutta la notte con centinaia di classici videogame anni ‘80.

Da mezzanotte parte la Balera del Locomotiv (ingresso 15 euro con tessera Aics) che lo scorso anno ha travolto tanti curiosi: dalle canzonette Anni ‘50 che facevano ballare i nostri nonni al rock dei Violent Femmes, Doors, CCCP, miscelati in una formula che piacerebbe anche ai nonni del futuro, è qui la festa accompagnata dal ‘Gioco della Love made in Balera’, ovvero «scopri chi sei, cerca chi sai, un bacio, un chupito».

‘Sghetto Blasters’ è il party allo Sghetto Club di via Zago 16 (10 euro e tessera Arci), guidato alla console da DJ Lugi anche conosciuto come Boogie Lou e dj Katzuma, per muovere i fianchi sulle note del miglior funk, soul, disco e hip-hop di sempre. Rapper, dJ e beatmaker, considerato tra i più importanti promotori della cultura hip-hop e del rap italiano il primo, «mega-appassionato di vinili» che ha passato anni a collezionare musica black dal funk al jazz, fino alla disco music e alla house il secondo, conosciuto anche come Deda (vero nome Andrea Visani) creatore e produttore dei Sangue Misto assieme a Neffa e Dj Gruff.

Il Mercato Sonato (ingresso 10 euro con tessera Arci) si trasforma in ‘Social Club’ con dj Farrapo: alle 21 cenone sociale, poi si balla dalla mezzanotte. Al Link di via Fantoni (10 euro e tessera Aics) party all stars insieme a TimeShift Bologna, Led X e tanti altri.

E sulla pista del Capodanno made in Bologna arrivano anche M¥SS KETA e il Vogueing. «Performer situazionista, rapper dall’attitudine punk, icona pop e diva definitiva», scrive di se stessa, M¥SS KETA, che ha esordito nel 2013 con ‘Milano, sushi e coca’, sarà al Dumbo di via Casarini 19 (ingresso 20 euro più diritti di prevendita) con un dj set in tardissima notte, in compagnia della sua crew. Il Vogueing, invece, lanciato da Malcolm McLaren con i video Deep in Vogue e Waltz Darling nel 1989, poi reso iconico da Madonna nel 1990, si ballerà al Cassero di Porta Saragozza (10 euro entro mezzanotte, poi 15, con tessera Arci), nella serata «Kiss my CASSero!!!», quando la crew della House of Juicy Couture capitanata da mother Kenjii darà dimostrazione della sua abilità. Gli staff di Trash For Free, Pussy Galore, We Play , Vakk-a, ME GUSTA Bologna e In Nome Del Pop Italiano si uniscono per dare il benservito all’anno in corso.

LEGGI ANCHE Capodanno al Royal Carlton cenone e risate

Capodanno a Bologna, la magia dei veglioni in provincia

Tra gli stili guida della musica del decennio che si chiude domani sera, c’è scuramente la Trap. Ed ecco che la grande moda sonora che nasce dal rap e si distingue per la voce trattata con l’autotune, viene celebrata al Palasavena, di via Caselle a San Lazzaro di Savena, (biglietti dai 25 agli 89 euro, call center 3348708492), perché arrivano Capo Plaza e Massimo Pericolo dalle 20 alle 4 e insieme non fanno nemmeno 50 anni, ma un party dell’ultimo dell’anno, sì.

Il primo, originario di Salerno, ha debuttato grazie al proprio canale You Tube, sotto l’influenza di Kanye West, il secondo, di Gallarate, all’età di dieci anni ha mosso i primi passi verso l’hip hop, ispirandosi al film ‘8 Mile’ di Eminem, poi guadagna fama con i videoclip dei brani ‘7 miliardi’ (estratto anche come singolo) e ‘Sabbie d’oro’, che in poche settimane superano entrambi un milione di visualizzazioni su YouTube.

Dalle ultime tendenze agli evergreen, la provincia è una certezza per stili che piacciono sempre. Come al Nuova Luna di Tavernelle di Sala Bolognese, dove l’anno nuovo, dalle 20 alle 3 e mezza del mattino, si attende con l’Orchestra I Mojito e i balli di gruppo tra rock e boogie, ma si comincia con un menu a base di pizza, per un total ticket di 35 euro. Ci si tuffa nella storia con un passaggio dalla festa della Discoteca Vivi, ex Le Grotte a San Pietro in Casale, dove sembra di essere in un’altra dimensione, perché la discoteca ha ben 3 sale da ballo e una ristorante: Sala A musica Commerciale / Anni 90 - 2000 / Reggaeton / Italiana con Dj Mirko S. + Dj Danny / SUX90 Party, in Sala B Orchestra Liscio anni Novanta con Mauro Levrini e in sala C, Latino Americana con Eddy DJ Cuba + DJ Cippa, animazione e vocalist Amedeo.

Cibo e musica al Move-Palacavicchi di Pieve di Cento. Veglionissimo a suon di liscio alla mitica Sala Paradiso di San Lazzaro di Savena, con Tiziano Ghinazzi, celebrity del genere, e la sua Orchestra. Figlio d’arte, con nonno Severino e papà Pietro fisarmonicisti, da quando ha 16 anni è diventato parte della scena bolognese, poi sempre in tour e da un po’ di tempo stanziato nella sua città, dove alla fine del 1993 ha formato il suo gruppo con Gianluca Frassineti alla chitarra, Massimiliano Alberti alla batteria, Pierluigi Farini al basso, Claudio Zanardo fiati e Nicoletta Bellotti voce solista. Info e prezzi allo 0516279938. Infine un’idea originale per il Capodanno: a Pragatto di Crespellano, dove fino a febbraio c’è ‘Cresp on Ice’, per San Silvestro si pattina sul ghiaccio fino alle 3 di notte. Info: 339/3154645 o 348/6602647.