Assalto al bancomat, banda messa in fuga dall’allarme

In azione quattro malviventi con lampade frontali scappati a bordo di un’Audi. Telecamere manomesse.

Tentano un furto allo sportello bancomat della Credem di Castello d’Argile, ma vengono messi in fuga dall’allarme. È caccia a quattro criminali a bordo di un’Audi grigia. I fatti sono avvenuti verso l’1.30 della notte tra venerdì e sabato in piazza Mercato, nel pieno centro del paese. I primi a chiamare la centrale operativa del 112 sono stati gli addetti del sistema di videosorveglianza della banca. I criminali, infatti, intenti a tentare un colpo allo sportello bancomat avevano dapprima manomesso le telecamere facendo scattare un allarme trasmesso all’istituto di vigilanza.

Poco dopo, poi, un cittadino, che stava transitando in zona, ha chiamato i carabinieri al 112 dicendo che aveva notato quattro individui con cappelli e torce in testa che stavano armeggiando allo sportello della Credem. I militari della Compagnia di San Giovanni Persiceto si sono recati subito sul posto. Qui dei quattro criminali non c’era già più traccia. I militari, però, hanno, poi, visto che i quattro ladri avevano fatto effrazione nella banca forzando la porta d’accesso allo sportello bancomat e poi, una volta manomessa la telecamere dell’area, avevano tentato, invano, di forzare la buchetta da cui escono i contanti durante il prelievo. Il tempo a loro disposizione però è scaduto. Nella mattinata di ieri, poi, sono proseguite le indagini e i rilievi grazie anche all’intervento di tecnici specializzati.

Attualmente i carabinieri della locale Compagnia sono alla ricerca dei quattro criminali. Verranno visionate le telecamere del paese e delle attività limitrofe per ricostruire il percorso dell’auto su cui sono fuggiti i ladri.

z. p.