Quotidiano Nazionale logo
22 giu 2021

Assembramenti Bologna, dal 24 giugno arrivano gli street tutor

Nuovo provvedimento anti-movida che riguarderà anche Imola. Sono 18 i nuovi agenti addestrati da Polizia e Carabinieri

BOLOGNA. Movida in Piazza Verdi
Dal 24 giugno in arrivo a Bologna e Imola i nuovi street tutor

Bologna 22 giugno 2021 - Nell'ambito dell'accordo sulla sicurezza stipulato l'8 luglio 2019 tra Regione Emilia-Romagna e Prefettura, da giovedì 24 giugno in alcune zone di Bologna e di Imola arriveranno gli street tutor per contenere la movida nelle zone "più calde" dei due centri. Nello specifico, come spiega la stessa Prefettura, si tratta di "nuove figure professionali che possono essere impiegate in attività di prevenzione dei rischi e di mediazione dei conflitti in spazi adiacenti ai locali e ai luoghi nei quali si svolgono eventi pubblici". Un provvedimento, questo, che arriva anche per scongiurare il pericolo assembramenti al centro del dibattito delle scorse settimane.

Cosa prevede l'accordo tra Regione e Prefettura 

Sempre all'interno dell'accordo del luglio 2019 tra l'Emilia-Romagna e la Prefettura di Blogna, sono state definite delle intese tra i Comuni di Bologna e Imola e la Regione, che ha previsto finanziamenti ad hoc per l'avvio dell'impiego degli street tutor e "si è inoltre tenuto un corso di formazione organizzato con la collaborazione della scuola interregionale di Polizia locale, al quale hanno partecipato come docenti dirigenti della Polizia e ufficiali dei Carabinieri, che hanno formato i 18 aspiranti street tutor, tutti in possesso del necessario requisito di iscrizione nel registro prefettizio dei cosiddetti 'buttafuori'". Per consentire "un inizio prudente e graduale" della nuova attività, puntualizzano da piazza Roosevelt, si è deciso di far 'esordire' gli street tutor "in aree inserite in zone di interesse, ma non caratterizzate da particolare problematicità".
A Bologna, dunque, si partirà questa settimana negli esercizi pubblici di via Mascarella e via delle Moline, nelle serate dal giovedi al sabato, dalle 19 o dalle 20, per circa cinque ore, e in piazza San Francesco, dove si svolgeranno eventi organizzati da un ente culturale per conto della Regione, nelle serate dal venerdi alla domenica, sempre per cinque ore a partire dalle 19 o dalle 20. A Imola, invece, l'avvio è previsto entro la fine del mese nell'area del centro storico e della stazione dei treni e nel quartiere Pedagna.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?