Bologna, 13 giugno 2018 - È stato scippato dello zaino e poi è stato arrestato. Un intervento bizzarro quello della polizia in piazza di Porta San Felice: un ragazzo, minorenne italiano ma di origine etiope, è stato visto fuggire a tutta velocità con uno zaino, mentre dietro di lui un altro ragazzo, bolognese di 19 anni, lo inseguiva gridando ‘al ladro’. I poliziotti sul posto hanno fermato lo scippatore, ma poco dopo sono stati raggiunti dal derubato, che era riuscito a recuperare il maltolto appena prima del loro arrivo.

Ma una volta giunto davanti agli agenti, il derubato ha iniziato ad agitarsi, poiché lo zaino emanava un forte odore di droga.

Così gli agenti l’hanno aperto e qui la sorpresa: conteneva circa 35 grammi di marijuana, con strumenti per tagliarla e pesarla, e una banconota da 20 euro stropicciata. I due a questo punto raccontano la stessa storia: il bolognese stava fumando quando il minorenne gli si è avvicinato chiedendo di comprare della droga; per 20 euro il bolognese gliene ha dato qualche grammo ma l’altro, non contento della quantità, gli ha strappato lo zainetto e si è dato alla fuga. Fino al recupero dello zaino e all’arrivo della polizia.

Il bolognese, senza precedenti, è stato arrestato e sarà ogi processato per direttissima; il minorenne è stato denunciato in stato di libertà al tribunale dei minori.