Il primo agosto era il compleanno di Lorenzo Biondi e oggi, primo agosto, i suoi genitori, Lucia e Paolo, hanno fissato una festa in sua memoria a Livergnano, dove abitano, nel Giardino di Lorenzo, un luogo dedicato al piccolo, un bimbo assistito durante ilsuo percorso da Ageop Ricerca Odv. Si tratta di un’anticipazione dell’inaugurazione del Punto Ageop “Gli Amici di Lorenzo” prevista per settembre, un nuovo Punto sorto in...

Il primo agosto era il compleanno di Lorenzo Biondi e oggi, primo agosto, i suoi genitori, Lucia e Paolo, hanno fissato una festa in sua memoria a Livergnano, dove abitano, nel Giardino di Lorenzo, un luogo dedicato al piccolo, un bimbo assistito durante ilsuo percorso da Ageop Ricerca Odv. Si tratta di un’anticipazione dell’inaugurazione del Punto Ageop “Gli Amici di Lorenzo” prevista per settembre, un nuovo Punto sorto in collaborazione con la sede centrale di Ageop Ricerca. Sarà una giornata di ricordo, commozione e festa. Si inizia alle 17 con il banchetto di Ageop e i suoi prodotti solidali e con lo stand delle crescentine curato dai volontari e le volontarie Ageop di Livergnano. Alle 18 si continua con lo spettacolo teatrale per bambini “Il semino di Luis” della compagnia CreAzione. "Con il Giardino di Lorenzo abbiamo voluto innanzitutto creare un posto in cui trascorrere del tempo insieme, perché trascorrere del tempo con i nostri cari, con le persone a cui vogliamo bene, è il regalo più bello che possiamo farci. Io non posso più trascorrere del tempo con Lorenzo, ma posso passarlo con le persone che mi vogliono bene. E il pensiero di avere un giorno i bambini di Ageop nel Giardino di Lorenzo, a fare laboratori e attività, ci motiva tantissimo" sono le parole di Lucia Cevenini, mamma di Lorenzo. Il Giardino di Lorenzo e il neonato Punto Ageop di Livergnano sono frutto della tenacia dei genitori di Lorenzo, Lucia e Paolo, che assistiti dall’Associazione, dal Comune di Pianoro, dalle loro famiglie, dai loro amici e dalla comunità di Livergnano e con il contributo di Cnh Industrial nell’arredo del Giardino, hanno potuto realizzare un luogo speciale dedicato a tutti i bambini. "I Punti Ageop nascono grazie alla condivisione e alla solidarietà; in primis tra genitori, poi si diffondono attorno a loro nella società. Questi esempi dimostrano che i frutti migliori della solidarietà nascono nella difficoltà, e che le relazioni umane tessono una rete di salvataggio fatta di comprensione, condivisione, pietà e speranza", commenta Francesca Testoni, dg di Ageop Ricerca Odv. L’evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid.