Una motosega (foto di repertorio)
Una motosega (foto di repertorio)

Bologna, 19 novembre 2021 - Come un film dell’orrore. Ieri al Pilastro, ha messo in scena una vera e propria caccia all’uomo, donna in questo caso, imbracciando una motosega. Tutto è iniziato quando alle 17 la polizia di Stato riceve una richiesta di aiuto da parte di una donna italiana che riferiva di essere stata minacciata di morte da parte di un proprio condomino, armato appunto di una motosega elettrica. Arrivati sul posto con una Volante, gli agenti individuano l’uomo, uno straniero di 33 anni e già conosciuto per problemi psichiatrici, e lo bloccano.

Ascoltata la vittima dell’episodio, pare che il 33enne fosse uscito dalla sua abitazione a seguito di una piccola lite con la condomina, impugnando la motosega e minacciandola di morte. Tanto che, una volta barricatasi in casa, la donna ha sentito anche l’uomo danneggiare l’ascensore.

Una volta perquisito, il 33enne è stato trovato in possesso di un coltello e in un cestino del giardino è stata trovata la motosega con cui avrebbe minacciato la condomina. L’uomo è stato quindi denunciato per minacce gravi e aggravate, danneggiamento e porto d’armi od oggetti atti a offendere e trasportato in ospedale dove è stato ricoverato.