Numerosi reparti a ritmo ridotto durante l’estate (Canali-Newspress)
Numerosi reparti a ritmo ridotto durante l’estate (Canali-Newspress)

Bologna, 14 giugno 2018 – "Lo scorso anno al Maggiore furono messi dei letti aggiuntivi nelle Medicine per il picco del caldo. Speriamo che la situazione non si ripeta, anche perché l’Ausl ci ha dato delle garanzie sul piano estivo, però intanto sappiamo già che proprio nelle Medicine coon gli accorpamenti si perdono 24 posti letto dal 21 luglio al 9 settembre". Gastone Spizzichino, segretario regionale Uil e Massimo Aufieri, responsabile aziendale Uil per l’Ausl, sono preoccupati anche per i 10 posti che mancano tra le ostetriche tra Maggiore e territorio. "Però quando siamo stati convocati per il confronto – aggiunge Aufieri – ci è stato detto che ci saranno nuove assunzioni per gli operatori del comparto".

Per Michele Vaira, segretario aziendale Ausl per la Cisl, "sarebbe stato necessario un approfondimento sul piano di riduzioni estive", mentre Marco Baldo, responsabile del comparto sanità Fp Cgil, osserva che "L’Ausl si è impegnata a effettuare un monitoraggio continuo per eventuali criticità".

Al Maggiore nel piano è prevista una riduzione anche in Chirurgia vascolare, da 17 a 6 posti, ma con il contemporaneo accorpamento in Urologia – che passa da 16 a 12 letti – nel periodo che va dal 9 luglio al 9 settembre. Ritocchi anche in Cardiologia, ma per un periodo più limitato: il reparto, infatti, scende da 20 a 12 posti letto dal 31 luglio al 19 agosto. Nessuna variazione è prevista per i 18 posti di Geriatria.

Diversa la situazione del Bellaria, dove i 24 posti letto di Medicina sono stati trasferiti al Maggiore, insieme alla chirurgia toracica. In ogni caso, nel Dipartimento medico dell’ospedale di via Altura sono programmate chiusure per la Cardiologia Do dal 30 luglio al 19 agosto e per la saletta chirurgica dermatologia interventi ambulatoriali dal 16 luglio al 9 settembre. Poi altre riduzioni nel dipartimento oncologico: l’oncologia chiude dal 29 luglio al 20 agosto.

Al Sant’Orsola nel piano è prevista la chiusura della Medicina interna Lenzi dal 19 giugno all’8 luglio, poi vari accorpamenti con le Medicine Bolondi e Zoli tra agosto e gli inizi di settembre. Per gli interventi non urgenti, per esempio, è prevista la chiusura della Chirurgia ginecologica dal 30 luglio al 26 agosto e la Chirurgia Taffurelli dal 6 al 26 agosto. I sindacati si lamentano di non aver avuto ancora un confronto con l’Azienda.

"La mappatura della contrazione estiva del Policlinico non è accompagnata da una nota integrativa – attacca Alfredo Sepe, segretario provinciale della Fials – e non si comprende dove verranno svolte le attività assistenziali nei reparti che rimarranno chiusi in alcuni periodi".

Michele Di Michele, responsabile aziendale Uil per il Sant’Orsola, osserva che "lo schema è arrivato, ma ai tavoli non se ne è discusso», mentre Carmela Lavinia, responsabile metropolitana per la Cisl, aggiunge che «il piano di riduzioni estive appreso solo sulla carta evidenzia un depotenziamento di attività notevole con una ricaduta sul piano territoriale".