Bologna, 23 settembre 2019 - Slitta al periodo tra fine ottobre e inizio novembre l’inaugurazione del People mover , la monorotaia che in 7 minuti e mezzo collegherà l’aeroporto alla stazione. Marconi Express, dopo i primi rinvii (circa un anno fa la possibile inaugurazione era stata fissata al marzo 2019), non aveva ancora fissato una data certa, demandando qualsiasi considerazione a dopo l’estate. Secondo quanto trapelava fino a qualche settimana fa, l’ok al pre-esercizio con conseguente apertura al pubblico sarebbe potuto arrivare entro il mese di settembre, ma il protrarsi degli esami necessari ha praticamente già escluso che entro questo mese possano esserci novità.

La Commissione ministeriale di sicurezza , che deve pronunciarsi positivamente per arrivare al nulla osta all’esercizio (il nulla osta tecnico c’è già), sarà nuovamente a Bologna giovedì . I tecnici stanno lavorando per farsi trovare pronti al test di agibilità, dopodiché, dopo l’esito del test (si spera positivo), verrà inviato all’autorità competente anche il regolamento di esercizio del Mover, poi l’autorità avrà fino a 30 giorni per pronunciarsi . Ecco perché, considerando anche altri 15 giorni legati agli ultimi passaggi formali, pare molto probabile che il People mover sia utilizzabile dai passeggeri non prima della fine di ottobre, oppure nella prima metà di novembre.

Marconi Express rinvia qualsiasi nuova considerazione a dopo giovedì: «Si attende per la prossima settimana la visita della Commissione di sicurezza del People mover – si legge nella nota –. I commissari ministeriali avevano accertato l’avvenuto svolgimento delle prove di agibilità a fine luglio e tornano nel capoluogo emiliano per verificare il perfezionamento di alcune rettifiche che erano state richieste. A valle della visita della Commissione e della formalizzazione dell’esito – continua la società –, sarà possibile delineare la tempistica di riferimento del percorso verso l’avvio del servizio. La fase conclusiva dell’iter sarà oggetto di specifiche comunicazioni da parte di Marconi Express Spa».