Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Rimborsi agli anziani derubati e raggirati

Accordo rinnovato per un altro anno fra il Comune e i sindacati dei pensionati. Coprirà anche le spese per i danni a porte e finestre

La firma del rinnovo dell’accordo tra Comune e sindacati dei pensionati
La firma del rinnovo dell’accordo tra Comune e sindacati dei pensionati
La firma del rinnovo dell’accordo tra Comune e sindacati dei pensionati

Una tutela in più per gli anziani del territorio, sempre più nel mirino di ladri e truffatori. Anche per il 2022, dopo il successo degli scorsi anni, nell’ufficio del sindaco di Malalbergo Monia Giovannini, alla presenza del vicesindaco Maura Felicani e dell’assessore al Welfare Stefano Ferretti, è stato firmato un accordo con Cna Pensionati Bologna, per cui c’era la presidente vicaria Iolana Atti, Spi-Cgil Pensionati, per cui c’erano Valerio Molinari, Marilena Causin, e Fnp-Cisl Pensionati alla presenza di Callisto Triggia.

Questi sono i punti più significativi dell’accordo: viene riconosciuto un rimborso ai cittadini ultrasessantacinquenni vittime di reati di rapina, furto, truffa. Il nuovo accordo avrà validità per tutto il 2022 e ne potranno beneficiare i residenti over 65 nel Comune di Malalbergo. L’anziano ha tempo un mese dalla data della denuncia per presentare domanda e potrà ottenere cento euro per sinistro, elevati a cinquecento euro nel giorno del ritiro della pensione, un rimborso fino a un massimo di trecento euro per il ripristino di porte, serrature e finestre in caso di furto con scasso presso l’abitazione di residenza qualora il nucleo familiare sia composto esclusivamente da ultrasessantacinquenni, un rimborso forfettario di sessanta euro all’anno in caso di furto per qualsiasi tipo di apparecchio telefonico. Le tipologie di sinistri compresi in questo accordo riguardano: scippi, rapine, estorsioni, truffe anche online e telefoniche, furti con destrezza, furti conseguenti a infortuni o malore dell’anziano, furto con scasso o in presenza dell’anziano e dei suoi familiari avvenuto nell’abitazione principale di residenza.

Per avere informazioni e notizie su come presentare domanda per la richiesta di rimborsi, le persone interessate possono rivolgersi alle associazioni dei pensionati firmatarie dell’accordo. "Accordo sulle truffe over 65 sottoscritto anche per il 2022. Un’altra tappa importante si è conclusa – dichiara la prima cittadina Monia Giovannini –. Dobbiamo marciare uniti, per il bene comune, pensando sempre ai più fragili e bisognosi".

Zoe Pederzini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?