Da sinistra Alessandro Rampino, Nicola Di Gesare e Ciro Imperato
Da sinistra Alessandro Rampino, Nicola Di Gesare e Ciro Imperato

San Giovanni in Persiceto (Bologna), 11 giugno 2019 - Sgominata una banda di rapinatori. I carabinieri della Compagnia di San Giovanni agli ordini del maggiore Ciro Imperato con i colleghi del Radiomobile di Persiceto guidati dal sotto tenente Alessandro Rampino e dal nucleo investigativo di Rovigo del maggiore Nicola di Gesare, hanno arrestato quattro uomini, tutti di origine siciliana e di 41, 47, 61 e 64 anni, con l'accusa di tentata rapina aggravata.

Dopo mesi di investigazioni in collaborazione tra le due province - i rapinatori sono infatti in parte residenti della provincia di Rovigo e in parte di San Giovanni -, portate avanti anche grazie all'utilizzo del Targa System e cominciate dopo la rapina di un supermercato di Funo di Argelato a marzo scorso, i carabinieri hanno individuato i quattro. Fino a scoprire che, giovedì mattina, il gruppo stava per tentare un assalto a un furgone incaricato di raccogliere gli incassi di diverse sale slot della zona, e che quindi trasportava diverse migliaia di euro.

Ma dato il sospetto che il gruppo fosse armato, i militari sono intervenuti prima che la rapina fosse portata a termine, impedendo così che durante l'azione eventuali cittadini presenti sul posto potessero correre rischi. I quattro sono stati intercettati mentre, a bordo di un'utilitaria, guidavano in tangenziale all'altezza dell'uscita Arcoveggio. In auto avevano una pistola scacciacani senza tappo rosso, un cutter e travestimenti utili per mascherarsi durante la rapina. I quattro sono stati portati in carcere; l'arresto è stato convalidato dal gip Letizio Magliaro. Il pm è Nicola Scalabrin. Si indaga su eventuali complici.