Ibrahimovic nella Mls
Ibrahimovic nella Mls

Bologna, 8 novembre 2019 - Dall'America una voce che gela i tifosi del Bologna: "Ibrahimovic andrà al Milan". La notizia arriva come una doccia gelata nella tarda serata di ieri. A lanciare la bomba è stato (inavvertitamente o meno, lo si capirà nelle prossime ore) Don Garber, il proprietario del campionato calcistico statunitense, che ha rilasciato un'intervista al canale Espn.

Quando la domanda è caduta sul campione svedese di 38 anni, ancora ambito da tante squadre nonostante l'età, il commissioner della Major League Soccer si è lasciato scappare che "Zlatan è un personaggio interessante, mi tiene molto impegnato e hai bisogno di questi giocatori come successe con Beckham anni fa. Lui ha 38 anni e ora è stato preso dal Milan, uno dei club più importanti al mondo".

Dunque, parole che lasciano poco spazio all'interpretazione e che vedrebbero Ibrahimovic in procinto di lasciare i Los Angeles Galaxy, dove il calciatore è approdato nel 2018, realizzando la bellezza di più di 50 reti, per continuare la carriera ancora in Italia, ritornando forse nel club che lo vide protagonista dal 2010 al 2012 (con la vittoria di uno scudetto). Bisognerà capire se le parole della massima autorità calcistica americana troveranno riscontri in Italia. E' chiaro che la vicenda verrà seguita con trepidazione dal Bologna e dai suoi tifosi, che stanno sognando in questi giorni un grandissimo colpo di mercato per ambire a posizioni di prestigio in campionato.

A maggior ragione dopo le parole di Sabatini e Bigon, che hanno aperto all'arrivo del campione, e alla telefonata tra lo svedese e mister Mihajlovic. Dopo la chiamata, infatti, l'attaccante non ha chiuso la porta in faccia al Bologna per aiutare l’amico Sinisa. Non è la prima ‘uscita’ strana su Ibrahimovic, quindi servirà tempo per capire e decifrare quale sarà vero il futuro del giocatore rincorso da mezza Europa.