Il rigore segnato da Arnautovic che ha portato il Bologna alla vittoria (Foto Schicchi)
Il rigore segnato da Arnautovic che ha portato il Bologna alla vittoria (Foto Schicchi)

La Spezia, 28 novembre 2021 – Lo scorso anno un rigore aveva impedito al Bologna di portarsi a casa tre punti da La Spezia: questo pomeriggio, invece, è stato proprio un penalty a regalare alla squadra di Mihajlovic una vittoria pesantissima, con i rossoblù che hanno vinto sul terreno dello Spezia per 1 a 0 proprio grazie alla rete di Arnautovic dagli 11 metri, con l’austriaco che sale a sei gol in campionato.

Mihajlovic felice a metà: "Dobbiamo essere più spietati"

Una partita che per lunghi tratti ha ricordato quella di una settimana fa contro il Venezia ma che, fortunatamente per Mihajlovic e i suoi ragazzi, si è conclusa con un esito diverso: il Bologna torna nella zona sinistra della classifica, con 21 punti conquistati dopo 14 giornate. I tre legni, colpiti durante la gara, sembravano essere presagio di un pomeriggio sfortunato: il triplice fischio condanna la squadra di Thiago Motta, mentre il Bologna riaggancia Fiorentina, Juventus e Lazio (con i biancocelesti attesi in serata dalla sfida contro il Napoli). Mercoledì c’è la Roma, per un Bologna che vuole continuare a sognare.

Le formazioni

Mihajlovic conferma in blocco l’11 che ha perso, una settimana fa, contro il Venezia, recuperando Skov Olsen per la panchina. Lo Spezia di Thiago Motta deve fare a meno di Verde e Gyasi, con Antiste e Strelec ai lati di Nzola unica punta. In mezzo al campo Maggiore opera da regista.

La partita

La prima occasione la hanno i padroni di casa, che al 7’ si fanno vedere con Strelec, il cui tiro – deviato – termina comodo tra i guantoni di Skorupski. Replica Arnautovic al 10’: lancio illuminante di Dominguez per l’austriaco, che da posizione defilata ci prova di prima, con Provedel in uscita, colpendo il palo esterno. Al 20’ a fare paura è Reca, che salta netto Soumaoro sull’out mancino, entra in area e con un pallone teso non riesce a trovare nessuno dei suoi compagni: gara dai ritmi serrati, poche vere occasioni e tanti errori, con i primi 25’ di gioco che non regalano altri sussulti. Al 30’ si fa vedere anche Maggiore, con una conclusione da fuori area che non sorprende Skorupski; cinque minuti più tardi capita sulla testa di Soumaoro l’occasione per sbloccarla, con il francese che impatta male e non trova lo specchio. Ma è nell’ultimo minuto di gioco che il Bologna sfiora il gol dell’1 a 0: Soriano scende sulla destra, pallone per Barrow che prima colpisce il palo, poi vede la sfera ritrovarsi quasi casualmente tra le mani di Provedel; 30’’ dopo Erlic si sostituisce a Provedel, salvando il suo portiere sulla conclusione a botta sicura di Arnautovic. Duplice fischio, e 0 a 0 che regna al ‘Picco’ dopo un tempo.

Il primo squillo della ripresa è di Orsolini: dribbling netto su Reca, destro potente e Provedel che respinge in angolo coi piedi. Lo Spezia si affida al 12’ all’incursione di Amian, che dopo il triangolo con Nzola prova a piazzarla: si allunga Skorupski, corner. Thiago Motta cambia gli attaccanti esterni e inserisce sia Colley sia Salcedo, dopo sessanta minuti in cui Strelec e Antiste hanno fatto poco. Al 16’ arriva il terzo legno del Bologna, con Arnautovic che apparecchia per Barrow, il cui destro a giro scheggia il palo alla sinistra di Provedel. Poco dopo prima Medel poi Skorupski salvano rispettivamente su Nzola e Maggiore.

La gara si anima: al 23’ Svanberg dal limite prova a metterla all’incrocio col piattone, ma il pallone esce di poco, al 27’ Salcedo lascia sfilare il pallone, ma il suo destro è innocuo. Alla mezzora triplo cambio rossoblù: dentro Skov Olsen, Sansone e Vignato, fuori Orsolini, Barrow e Svanberg, con un Bologna che prova a rendersi pericoloso cambiando gli interpreti. E al 36’ arriva la svolta: punizione conquistata da Dominguez e battuta da Arnautovic, con l’austriaco che calcia forte e trova la deviazione di Nzola, che alza il gomito. Massimi non ha dubbi e indica il dischetto: dagli 11 metri si presenta Arnautovic, che calcia forte e trova l’1 a 0, andando ad esultare in panchina con Mihajlovic, abbracciando forte il tecnico. Nel finale fuori Dominguez e Arnautovic, esausti, e Bologna che si preoccupa di difendere: la missione, dopo 4 lunghissimi minuti di recupero, viene portata a compimento. Il Bologna torna alla vittoria dopo il passo falso contro il Venezia, Spezia battuto in casa.
 

Il tabellino della gara

Spezia – Bologna 0-1
Spezia (4-3-3): Provedel; Amian (31’ st Ferrer), Erlic, Nikolau, Reca (13’ st Sala); Kovalenko (31’ st Agudelo), Maggiore, Bastoni; Antiste (13’ st Salcedo), Nzola, Strelec (13’ st Colley). Allenatore: Thiago Motta. A disposizione: Zoet, Manaj, Hristov, Podgoreanu, Zovko.
Bologna (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Orsolini (30’ st Skov Olsen), Soriano, Dominguez (40’ st Bonifazi), Svanberg (30’ st Vignato), Hickey; Arnautovic (45’ st Mbaye), Barrow (30’ st Sansone). Allenatore: Sinisa Mihajlovic. A disposizione; Bardi, Binks, Viola, Mbaye, Santander, van Hooijdonk, Dijks, Cangiano.
Marcatori: 38’ st rig. Arnautovic (B).
Ammoniti: al 38’ pt Reca (S), al 25’ st Salcedo (S), al 43’ st Arnautovic (B)
Note: recupero 1’ pt e 4’ st.
Arbitro: Massimi di Termoli.