In piazza per la libertà di Julian Assange

Attivisti e cittadini si sono mobilitati a sostegno di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, rischiando l'estradizione negli USA per rivelazioni su stragi in Iraq.

In piazza  per la libertà di Julian Assange
In piazza per la libertà di Julian Assange

Attivisti e cittadini si sono mobilitati ieri pomeriggio in piazza del Popolo a sostegno della libertà d’informazione e di Julian Assange, il giornalista investigativo australiano fondatore di WikiLeaks, che rischia l’estradizione negli Stati Uniti per rivelazione di notizie coperte dal segreto militare su stragi di civili in Iraq. Tra gli oratori della manifestazione l’ex consigliere comunale verde Davide Fabbri: "Ho raccontato la mia vicenda di blogger indipendente continuamente intimidito dai potenti, attraverso querele e denunce in sede penale - atti di citazione di risarcimento danni milionari in sede civile per la mia attività di contro informazione sui rapporti incestuosi e di affari fra politica - impresa - banche".