Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Olimpiadi di matematica 2022, c'è un errore di calcolo

I professori sbagliano durante la correzione della prova finale: dopo una verifica cambia la classifica dei ’cervelloni’

giacomo mascellani
Cronaca
featured image
Olimpiadi di matematica, caos nei punteggi

Cesena, 11 maggio 2022 - La scoperta di un clamoroso errore, cambia la classifica alle ultime Olimpiadi di Matematica. A conferma del fatto che anche i fuoriclasse possono prendere una cantonata, la rilettura delle prove eseguite da 301 studenti nel salone della colonia Agip di Cesenatico, ha portato a rivedere la classifica dei cervelloni che si sono sfidati, portando ad un risultato di parità al vertice della classifica. Matteo Damiano del liceo Galileo Ferraris di Torino e Massimiliano Foschi del liceo Galileo Galilei di Civitavecchia, hanno ottenuto entrambi il punteggio pieno di 42 punti, replicando così esattamente il gradino più alto del podio dell’edizione precedente.

Tuttavia inizialmente, durante la tradizionale cerimonia di premiazione tenutasi domenica mattina nel salone della colonia Agip sul lungomare di Cesenatico, Massimiliano Foschi era stato annunciato come secondo a 41 punti, ma un successivo ricontrollo della sua soluzione del problema 6 ha cambiato tutto. In particolare è emerso che una parte dell’ostico problema era stata "nascosta" nella pagina dedicata alla soluzione del problema 1. Scoperta la svista e rifatto il calcolo, a Massimiliano Foschi è stato dato quel punto mancante che lo ha portato al punteggio pieno al pari di Matteo Damiano.

A comunicarlo sono stati gli stessi organizzatori della manifestazione, allestito dall’Umi, l’Unione matematica italiana. I due sono talmente forti e anche talmente consci del loro valore che, quando si era sparsa la notizia secondo la quale soltanto un concorrente avrebbe risolto correttamente il problema numero 6 e tutti agli altri, Damiano era convinto che avesse vinto Foschi e Foschi che avesse vinto Damiano. L’unico calcolo che entrambi non avevano previsto, era quello di un errore da parte dei loro "maestri". Al terzo posto si è classificato con 38 punti Luca Sartori del liceo "Jacopo Da Ponte" di Bassano del Grappa, che ha fatto la gara "in trasferta" da Cipro, dove si trovava per le Balkan Mathematical Olympiad.

Sempre a Cipro ha gareggiato anche il quarto classificato, con 36 punti, Massimo Gasparini del liceo Fermi di Padova; quinto con 35 punti è arrivato Valerio Stancanelli del liceo Dini di Pisa. Alle sue spalle, al sesto posto, la prima delle 31 studentesse in finale: Daria Pasqualetti sempre del Dini di Pisa, con 34 punti.

La vera notizia di quest’anno è l’insolita coda, dovuta ad un errore di calcolo nella classifica finale. Ma anche qui si aprono due linee di pensiero differenti, ma che possono convergere allo stesso risultato. C’è infatti chi reputa inammissibile un errore di questo tipo e chi invece apprezza il lato umano di questi importanti professori che possono anche sbagliare un calcolo. Del resto sapere che un genio che insegna in una delle più prestigiose facoltà universitarie, può sbagliare lo rende più simpatico, più vicino a noi comuni mortali, e noi più vicini a lui.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?