Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Progetto da 4,5 milioni di euro, lavori al via entro fine anno

Nel palazzo di corso Garibaldi confluiranno il patrimonio comunale e la raccolta di Fondazione e Credit Agricole

Dopo la Malatestiana sarà la pinacoteca allestita dell’ex Oir l’impegno più laborioso ed oneroso del panorama degli istituti culturali cittadini. Il progetto definitivo, la cui realizzazione inizierà entro fine anno, avrà un costo di 4 milioni e 400 mila euro, di cui 3 milioni messi a disposizione dal Ministero, come ha avuto modo di garantire a ottobre del 2017 lo stesso ministro Dario Franceschini in visita in città. Nell’unica sede di corso Garibaldi 12, nell’elegante palazzo costruito tra il 1776 e il 1795, confluiranno il patrimonio comunale oggi custodito nella pinacoteca di via Aldini e la preziosa quadreria della Fondazione Carisp e di Crédit Agricole. La banca, prima Cassa di Risparmio di Cesena, dal 2007 ha detenuto anche la proprietà del palazzo con la specifica intenzione di farne una pinacoteca per il proprio patrimonio d’arte, stimato in 10 milioni di euro. Il palazzo è stato poi donato al Comune mentre i quadri saranno in comodato d’uso. Il progetto della pinacoteca prevede bookshop, guardaroba e servizi al primo piano. A seguire ci saranno le sale espositive. Le prime due sono denominate "delle colonne" per la presenza di decorazioni antiche rappresentanti colonnati, cornici, grottesche, che saranno restaurate. A seguire, si apriranno altre sale espositive, più piccole, che condurranno alla grande galleria. Una seconda scala oltre a quella esistente, realizzata nell’ala Tiberti e integrata da un ascensore, consentirà di raggiungere tutti i livelli a partire dal primo piano. I primi locali ai quali si accederà sono destinati ad aula didattica e servizi. Al secondo piano l’esposizione delle opere. Le opere che non saranno esposte verranno conservate nel locale adibito a deposito e saranno fissate a rastrelliere a pettine per consentire la conservazione e la consultazione. Tra gli spazi esterni figurano due terrazzi, da uno di questi è possibile godere della vista di Piazza della Libertà.

e.g.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?