Cesena, il caso dei topi bianchi pazzi finisce sul quotidiano britannico 'The Guardian'
Cesena, il caso dei topi bianchi pazzi finisce sul quotidiano britannico 'The Guardian'

Cesena, 24 gennaio 2019 - “E' come la scena di un film horror”. E' così che l'edizione internazionale del quotidiano britannico 'The Guardian' descrive la scena dell'invasione di topi bianchi a Cesena.

“Gli abitanti della zona – prosegue l'autore dell'articolo, Lorenzo Tondo – hanno soprannominato i nuovi arrivati 'ratti bianchi pazzi' per il loro strano comportamento”. I topi, infatti, sono stati visti saltare contro le auto, venendo spesso investiti e uccisi.

Il Guardian cita anche le dichiarazioni dell'assessore all'Ambiente del Comune di Cesena, Francesca Lucchi, pubblicate dal Carlino: “Ci sono professionisti ed esperti al lavoro”. Tra qualche giorno diventeranno pubblici i risultati delle analisi predisposte dall'Ausl della Romagna. Al momento il "caso dei topi pazzi" a Cesena viene monitorato ora dopo ora dal Comune, che ha incaricato una ditta per la derattizzazione straordinaria in via Medri e sta provvedendo a raccogliere e smaltire le carcasse di centinaia di roditori. 

L'episodio è stato avvertito alcuni giorni fa, in frazione di Gattolino (video), a pochi chilometri da Cesena, letteralmente invasa da una colonia di ratti. Esclusa da subito l'ipotesi di un laboratorio o un allevamento di topi da laboratorio. I topi, come hanno spiegato gli esperti dell'Ausl, provenivano da un allevamento di colombi da carne in zona Capannaguzzo, chiuso lo scorso 31 dicembre 2018. La struttura, prima dell'adeguamento delle regole europee, è stato abbandonato senza una bonifica.

La Ausl e il Comune di Cesena si sono immediatamente attivati per imporre al proprietario dello stabilimento una derattizzazione. "Si cominciano già a vedere i primi risultati dell'intervento - ha spiegato il sindaco Paolo Lucchi -. Sono state raccolte e avviate allo smaltimento circa 200 carcasse di topo, mentre funzionano a pieno ritmo le 12 scatole con esche velenose posizionate nell'area. Fra ieri  e oggi, infatti, sono stati utilizzati ben 2 chili di mangime con topicida inseriti al loro interno; se si tiene conto che un topo in media consuma 20/25 grammi di cibo al giorno, significa che un centinaio di loro ha mangiato una razione di topicida, il cui effetto si avrà nei prossimi giorni".