Coronavirus, bollettino Covid di oggi 8 agosto: 2 casi nelle Marche (Foto Imagoeconomica)
Coronavirus, bollettino Covid di oggi 8 agosto: 2 casi nelle Marche (Foto Imagoeconomica)

Ancona, 8 agosto 2020 - E' un saliscendi che può confondere le idee, ma tutto sommato logico in una fase in cui la guerra al Covid si combatte in modo attivo. Spesso i sintomi della malattia non ci sono, il virus lo si va a cercare. Così, dai 21 nuovi contagi di ieri si passa ai delle ultime 24 ore nelle Marche. Il dato emerge dal bollettino sul Coronavirus di oggi, 8 agosto. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia sale dunque a quota 6.921. Per fortuna non si sono verificati decessi.

Aggiornamento Il bollettino del 9 agosto

II Gores (Gruppo regionale per l'emergenza sanitaria) ha comunicato che sono stati testati 1.297 tamponi: 531 nel percorso nuove diagnosi, 677 nel percorso guariti e 99 del percorso screening.

I positivi sono 2 nel percorso nuove diagnosi (1 nella provincia di Pesaro e Urbino e 1 nella provincia di Ascoli Piceno). Questi casi comprendono rientri dall'estero e contatti di casi positivi. Nel percorso screening Montecopiolo sono stati effettuati 99 tamponi, registrato 1 caso positivo.

Decessi

Dall'inizio della crisi pandemica, le vittime restano così 987, 50 delle quali senza malattie pregresse: 589 uomini e 398 donne, con un'età media di 80 anni e mezzo. In provincia di Pesaro e Urbino sono morte finora 523 persone, in provincia di Ancona 214, in quella di Macerata 164, 65 nel Fermano e 13 nel Piceno; nel bilancio dei morti per il Covid-19 ci sono anche 8 persone che non risiedevano nelle Marche.

Ancona, 'filtro' anti covid al porto 

Il porto di Ancona è pronto ad applicare un 'filtro' anti Covid - con misurazione della temperatura e controlli sanitari come già avviene per chi è in
partenza - per tutti i passeggeri provenienti da Croazia e Grecia. Lo sottolinea il segretario generale dell'Autorità di sistema portuale di Ancona Matteo Paroli nel caso in cui arrivassero disposizioni dal governo in questo senso. Lo scalo anconetano, spiega Paroli già attua le disposizioni nazionali e, mediante un protocollo, le ha integrate con controlli dei partenti anche prima dell'accesso alla biglietteria per il check-in: misurazione della temperatura, varco transitabile solo con mascherina e contenimento in locali separati in caso di sintomatologia Covid o temperatura oltre 37,5, che farebbe scattare il protocollo sanitario con il 118. La misurazione della temperatura per chi parte avviene anche, ad opera del personale delle navi, prima di salire a bordo. Per i passeggeri in ingresso, oltre ai controlli della temperatura nei porti di partenza e all'imbarco sulla nave, è prevista l'attivazione dell'ufficio di sanità marittima e poi del protocollo sanitario in caso di segnalazione dalla nave di persone con sintomi Covid-19. In assenza di comunicazioni in tal senso, i passeggeri in arrivo lasciano la nave in libertà con i propri mezzi.

 

Il bollettino di ieri: 21 contagi

Sono stati 21 i casi positività registrati ieri, 20 nel percorso nuove diagnosi e uno nel percorso screening per il focolaio di Montecopiolo. Testati 1.049 tamponi (595 nel percorso nuove diagnosi e 454 nel percorso guariti).

È tornato a scendere il numero dei ricoverati per coronavirus: sono passati da 16 a 13. Registrato un paziente in meno a Fermo, a Marche Nord e al Pronto soccorso di Ancona. Rimangono due degenti a Fermo, tre ad Ancona e 8 a Marche Nord.

Anche ieri nelle Marche non si sono verificati decessi a causa del Covid-19. Le vittime da inizio emergenza sono 987 (589 uomini e 398 donne): 523 a Pesaro Urbino, 214 ad Ancona, 164 a Macerata, 65 a Fermo, 13 ad Ascoli e otto provenienti da fuori regione.

Covid, le altre notizie

Pesaro, tre ragazze positive dopo la vacanza in Croazia

Coronavirus, nuovo Dpcm: misure anti-Covid fino al 7 settembre

Università, il ministro Manfredi: "Da settembre lezioni in aula, ma coi turni"

Usa verso i 5 milioni di casi. Ma Trump: "Il virus qui sta scomparendo"

L’infettivologo Galli smorza l’allarme: "Siamo in grado di isolare i focolai"