I dati Covid delle Marche di oggi, 2 dicembre
I dati Covid delle Marche di oggi, 2 dicembre

Ancona, 2 dicembre 2020 - Mentre parte il conto alla rovescia per il cambio di colore delle Marche che dovrebbe entrare in zona gialla arriva il consueto bollettino dei contagi da Coronavirus in regione che fissa a 26,3% il tasso di incidenza tra nuovi casi e tamponi effettuati. Un lieve calo rispetto a ieri dove si era segnato il 27,7%. Sono 421 infatti i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore nelle Marche dal Servizio Sanità della Regione su 3.180 tamponi testati di cui  1.599 nel percorso nuove diagnosi e 1.581 nel percorso guariti. Calano anche i ricoveri: meno 22 e meno 1 in terapia intensiva. Purtroppo oggi si sono registrati nove decessi: sei nelle ultime 24 ore e tre nei giorni scorsi (ma la diagnosi di Covid è stata definitivamente accertata solo oggi).

Il punto Marche: novembre da incubo. Più casi che negli 8 mesi prima

La mappa dei nuovi positivi

I positivi sono 421 nel percorso nuove diagnosi: 98 in provincia di Macerata, 100 in provincia di Ancona, 108 in provincia di Pesaro-Urbino, 57 in provincia di Fermo, 50 in provincia di Ascoli Piceno e 8 da fuori regione.

L'aggiornamento Covid Marche: il bollettino del 3 dicembre

I motivi del contagio

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (62 casi rilevati), contatti in setting domestico (93 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (144 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (32 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (14 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (3 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (12 casi rilevati), screening percorso sanitario (10 casi rilevati). Per altri 51 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Antigenico sono stati effettuati 1.053 test e sono stati riscontrati 50 casi positivi.

Ricoveri in calo: -22

Calano i ricoverati nelle Marche: sono 650 (-22, ieri erano infatti 672). In terapia Intensiva sono 85 (-1), dato che ieri erano 86. Il nuomero massimo, 94, è stato raggiunto il 25 novembre. Ricoverati in terapia semi-intensiva: 153, ieri 145 (+8). Ricoverati non in terapia intensiva: 412, ieri 441 (-29). 

I ricoverati più e meno gravi provincia per provincia

In terapia intensiva ci sono 85 pazienti: 18 a Pesaro Marche Nord, 18 ad Ancona Torrette (-1), 13 a Jesi, 21 al Covid hospital di Civitanova Marche (+1), quattro a Fermo (-1) e 11 a San Benedetto del Tronto.
Aumentano invece i ricoveri nelle aree semi intensive che passano da 145 a 153: 43 a Marche Nord, 20 al Torrette, nove a Senigallia, 12 a Jesi, otto a Macerata, 28 all'ospedale Covid, 12 a Fermo, 12 a San Benedetto del Tronto e otto ad Ascoli Piceno.
'Respirano' un po' i reparti non intensivi dove i ricoveri scendono da 441 a 412 di cui 58 a Marche Nord, 58 a Torrette, 47 all'Inrca di Ancona, 11 all'Inrca di Fermo, 42 a Jesi, 14 a Senigallia, 43 a Macerata, 14 al Covid hospital, 16 a Camerino, 34 a Fermo, 38 a San Benedetto del Tronto, 20 ad Ascoli Piceno e 17 nella casa di cura Villa Serena di Jesi.

Lieve aumento nei Pronto soccorso: +6

Lieve aumento dei pazienti ospitati nei Pronto soccorso marchigiani in attesa di ricovero. Sono 24, sei in più rispetto a 24 ore fa, dislocati principalmente a Marche Nord (18) e poi Jesi (2), Civitanova Marche (2), Ascoli Piceno (1) e Urbino (1). I casi positivi nelle strutture territoriali sono 230 tra Campofilone di Fermo (44), Chiaravalle (30), Galantara di Pesaro (51), Macerata Feltria (61), Fossombrone (26) e la Residenza dorica dell'Inrca (18).

Decessi 

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che purtroppo nelle ultime 24 ore si sono verificati sei decessi e che di altre tre persone, decedute nei giorni scorsi, è stata definitivamente accertata la diagnosi di Covid. Le persone decedute comunicate oggi sono pertanto nove.

In isolamento

Scendono ancora i casi-contatti in isolamento domiciliare che oggi sono 15.564 (-460) di cui 11.959 asintomatici e 3.605 sintomatici. Sono 3.258 in provincia di Pesaro Urbino, 4.724 ad Ancona, 3.723 a Macerata, 1.449 a Fermo e 2.410 ad Ascoli Piceno. In quarantena anche 590 operatori
sanitari.

L'ospedale di Fano torna covid free

I 24 pazienti risultati positivi, a seguito del focolaio che si è sviluppato nelle unità operative di Gastroenterologia e Medicina, sono stati trasferiti nell'ospedale di Pesaro Marche Nord, nella Rsa di Galantara o riportati nelle proprie abitazioni. "Dopo aver isolato il focolaio - spiega in una nota il direttore sanitario di Marche Nord, Edoardo Berselli - questa mattina, grazie alla collaborazione con l'Area Vasta, abbiamo iniziato a trasferire i pazienti. Molti di questi sono stati dimessi al domicilio altri trasferiti al San Salvatore e al Galantara. I pazienti infatti sono principalmente asintomatici e resteranno ricoverati per curare altre patologie". E proprio per avere chiarimenti in merito alla situazione del Santa Croce e, più in generale, di Marche Nord oggi la consigliera regionale Marta Ruggeri (M5s) si è confrontata con la Dg dell'azienda ospedaliera Maria Capalbo e gli altri dirigenti. "Ho rivolto loro alcune domande che vertevano sulla futura organizzazione dei presidi alla luce di quanto successo - dice Ruggeri - sull'opportunità di apportare modifiche ai protocolli anti Covid aziendali, sullo stato di attivazione dei posti letto di terapia intensiva e semintensiva così come previsto dal piano di potenziamento voluto dal ministero della Sanità, sull'utilizzo di Dpi da parte dei degenti e personale, sullo stato del laboratorio analisi di Pesaro e sul volume dei tamponi processati".

Covid: i decessi di ieri

Nelle Marche, ieri 1 dicembre, il servizio sanità della Regione ha comunicato che purtroppo si sono verificati 13 decessi. Dall'inizio della pandemia sono stati in totale 1.289 i decessi. 

Le altre notizie

Il bollettino Covid del 2 dicembre in Emilia Romagna

Saldi Marche 2021: al via in anticipo dal 16 gennaio

Nuovo Dpcm Natale, Speranza: "Vaccino gratis per tutti e divieto spostamenti"