Fano, 12 maggio 2018 - Tagliati i platani pericolanti su viale Gramsci. In totale, come anticipato dal nostro giornale alcuni giorni fa, sono stati abbattuti 15 platani e un leccio. Alla decisione si è arrivati dopo le valutazioni del dottore forestale Andrea Ciancamerla al quale l’assessorato ai Lavori pubblici aveva affidato l’incarico di verificare la stabilità delle grandi piante che ornano i due lati di viale Gramsci.

«Dopo i primi tre abbattimenti su viale Gramsci – spiega l’assessore Cristian Fanesi – altri 12 platani (piantati negli anni 50) e un leccio sono risultati ammalorati e per qusto si è deciso di provvedere alla loro rimozione». Chiarimenti che l’assessore Fanesi ha ritenuto necessari per le polemiche che si sono scatenate su facebook a seguito del taglio dei grandi alberi, rigettando le accuse di «tagli» effettuati solo per aspetti economici o legati ad eventi. «Considerata la mole di traffico che quotidianamente transita su viale Gramsci – conclude Fanesi – abbiamo ritenuto opportuno agire per garantire la sicurezza di autoveicoli e persone. A questo intervento ne seguiranno altri di riqualificazione di viale Gramsci, del Pincio e dell’area ex Agip».

an. mar.