Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 mag 2022

Nuove scogliere a Metaurilia: "Pronte per la prossima stagione"

L’incontro tra concessionari di spiaggia, Confartigianato e l’assessore Fanesi: "Primo stralcio terminato a novembre"

18 mag 2022
La zona delle scogliere di Metaurilia, davanti alla spiaggia libera, dove si svolgono. i lavori che si concluderanno a novembre
La zona delle scogliere di Metaurilia, davanti alla spiaggia libera, dove si svolgono. i lavori che si concluderanno a novembre
La zona delle scogliere di Metaurilia, davanti alla spiaggia libera, dove si svolgono. i lavori che si concluderanno a novembre
La zona delle scogliere di Metaurilia, davanti alla spiaggia libera, dove si svolgono. i lavori che si concluderanno a novembre
La zona delle scogliere di Metaurilia, davanti alla spiaggia libera, dove si svolgono. i lavori che si concluderanno a novembre
La zona delle scogliere di Metaurilia, davanti alla spiaggia libera, dove si svolgono. i lavori che si concluderanno a novembre

"Avanti con le scogliere di Metaurilia". La conferma arriva dal vice sindaco Cristian Fanesi dopo le preoccupazioni espresse da cittadini e operatori sulle modalità di avanzamento dei lavori, soprattutto all’altezza della spiaggia libera, dov’è stata rimossa la prima linea delle scogliere senza aver terminato le nuove (da realizzare ad una distanza maggiore dalla costa).

Ieri mattina l’incontro tra il vice sindaco Fanesi, i tecnici del Comune, il Provveditorato delle Opere pubbliche di Ancona, i due concessionari di spiaggia interessati (Regina Beach e Palm Beach), il responsabile di Confartigianato-imprese demaniali Mauro Mandolini e alcuni componenti del circolo Albatros. "Il primo stralcio (fino alla spiaggia libera ndr) – assicura l’assessore Fanesi – sarà terminato a novembre e si lavorerà fino a luglio. Procederemo con rapidità anche per la seconda parte delle scogliere (fino all’hotel Playa, a Torrette): la Regione ci ha assicurato le risorse, il progetto è già avviato".

"Ci hanno garantito – commenta Andrea Sordoni di Regina Beach – che per la prossima stagione avremo le nuove scogliere, a protezione delle nostre spiagge". "Abbiamo apprezzato – aggiunge il presidente Mandolini – la disponibilità dell’Amministrazione comunale e del Provveditorato ad aggiornarci sui lavori e a monitorare la situazione: abbiamo appreso che si sta procedendo con velocità". Stesse garanzie di rapidità sarebbero state fornite ai concessionari sul secondo stralcio delle scogliere. Attraverso Mandolini, i concessionari "avevano chiesto al Comune che tra la prima e la seconda tranche dei lavori, il tempo di attesa fosse azzerato". "Speriamo con le nuove scogliere – conclude Mandolini – di ridare dignità turistica ad un tratto di arenile, quello di Metaurilia, per troppo tempo sottovalutato". All’incontro non era presente, in quanto non convocato, Michele Tanzi che, attraverso il comitato civico di Metaurilia, ha posto l’attenzione sulle nuove scogliere, scrivendo più volte al Comune, e ponendo la questione della salvaguardia della spiaggia libera: "La priorità – secondo Tanzi – è mettere in sicurezza il tratto di spiaggia, tra il camping Fano e Palm Beach, già colpito da una importante erosione a causa della mareggiata di aprile". "La spiaggia libera è di tutti – dice Tanzi – per questo sembra non interessare nessuno".

Anna Marchetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?