Sopralluogo sulla strada comunale 3 “San Cristoforo” a San Lorenzo in Campo
Sopralluogo sulla strada comunale 3 “San Cristoforo” a San Lorenzo in Campo
Negli ultimi giorni, nel territorio di San Lorenzo in Campo, sono iniziati i lavori del secondo stralcio operativo per la messa in sicurezza e regimazione delle acque meteoriche sulla strada comunale 3 San Cristoforo. "Tali interventi, affidati alla ditta Flaminia Scavi srl di Cagli – spiega il sindaco Davide Dellonti –, riguardano precisamente il segmento compreso fra il deposito dell’acqua di Marche Multiservizi, oltre l’abitato del borgo di San Vito sul Cesano, e il...

Negli ultimi giorni, nel territorio di San Lorenzo in Campo, sono iniziati i lavori del secondo stralcio operativo per la messa in sicurezza e regimazione delle acque meteoriche sulla strada comunale 3 San Cristoforo. "Tali interventi, affidati alla ditta Flaminia Scavi srl di Cagli – spiega il sindaco Davide Dellonti –, riguardano precisamente il segmento compreso fra il deposito dell’acqua di Marche Multiservizi, oltre l’abitato del borgo di San Vito sul Cesano, e il camposanto della frazione. Si tratta di opere volte e mitigare il dissesto idrogeologico e quindi a preservare quanto più possibile la sede stradale, il cui manto d’asfalto è stato rifatto nel 2019 con un investimento di oltre 60mila euro". Il capo della giunta, passa poi al dettaglio dei lavori previsti per questo secondo stralcio: "Nello specifico, sono in programma la realizzazione di cunette cementate e di innesti definitivi nelle intersezioni dal passo privato in corrispondenza del serbatoio di Marche Multiservizi fino al cimitero; la regimazione delle acque stradali con relative opere complementari; e l’asfaltatura della strada di accesso verticale al camposanto, al fine di evitare il dilavamento di materiale inerte sulla sede viaria". La cosa molto importante è che "questi lavori – come precisa il primo cittadino - si inseriscono in un più ampio progetto di messa in sicurezza della strada comunale n. 3, iniziato oltre due anni fa con l’asfaltatura completa del tratto dal paese di San Vito sul Cesano sino all’altezza del cimitero, per circa 60mila euro, e che vedrà nei prossimi mesi fondamentali interventi di messa in sicurezza dell’area di frana prodottasi procedendo verso località San Cristoforo. Ciò – puntualizza Dellonti -, grazie ad un finanziamento a fondo perduto assegnatoci dal Ministero degli Interni di 951mila euro, 900mila dei quali per i lavori (che riguarderanno anche un dissesto idrogeologico in zona Miralbello) e 51mila per la progettazione esecutiva e per i necessari sondaggi".

E le buone notizie per i residenti nella frazione di San Vito sul Cesano non finiscono qui, perché "entro il 2021 – conclude il sindaco - partiranno anche le opere per la sistemazione della cinta muraria, grazie a 100mila euro che abbiamo ottenuto dal Governo per le opere di messa in sicurezza del territorio. Lavori già appaltati e per i quali si attende solo il nulla osta dell’ex Genio Civile".

Sandro Franceschetti