Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 apr 2022

Arretramento A14 e rete ferroviaria La giunta aderisce al protocollo

Fanno fronte comune le amministrazioni tra Porto Sant’Elpidio e San Benedetto

29 apr 2022

In apertura di una seduta consiliare quasi esclusivamente incentrata su pratiche urbanistiche (approvate tutte a maggioranza, con l’astensione della minoranza), il sindaco Nazareno Franchellucci ha informato di aver deliberato, di giunta, l’adesione a un protocollo d’intesa con altri Comuni per l’arretramento dell’A14 e della rete ferroviaria. "Abbiamo aderito a una interlocuzione tra la costa fermana e ascolana, che ha anticipato un dibattito relativo all’attività che sta portando avanti Ferrovie dello Stato circa il potenziamento della rete che dovrebbe portare a un aumento del transito del carico merci, legato soprattutto all’alta velocità". Una eventualità avverso la quale si erano dichiarati diversi enti locali e che ha indotto a fare fronte comune i Comuni tra Porto Sant’Elpidio e San Benedetto del Tronto. In realtà, l’ipotesi di un arretramento dell’A14 riguarda in maniera molto marginale Porto Sant’Elpidio in quanto la terza corsia arriva proprio fino al casello elpidiense. "I sindaci di questi Comuni si erano ritrovati per ragionare intorno all’arretramento e, per quanto ci interessa, sul tracciato della rete ferroviaria" ha spiegato Franchellucci. E’ in corso un confronto tra Ministero, Rfi e Regione in base a un percorso in cui vogliono inserirsi anche i Comuni del sud delle Marche che, aderendo al protocollo d’intesa hanno creato un sodalizio. "Semplicemente, abbiamo voluto far pervenire a questi interlocutori, la nostra volontà di poter studiare la possibilità di un arretramento della rete ferroviaria per l’alta velocità, così come hanno già provato a chiedere anche altri territori della regione" ha aggiunto Franchellucci che, realisticamente, ha ritenuto di dover chiarire subito che "non stiamo parlando di studi di fattibilità. Al momento si tratta di linee di indirizzo che ci siamo dati, mettendoci insieme per poterci rapportare con regione, Rfi e Ministero su tematiche che riguardano da vicino i nostri territori". m.c.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?