Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Patrik, super donatore "Servono giovani così"

Il ragazzo di Montegranaro ha ricevuto un omaggio dalla Regione: "Con pochissimo possiamo fare davvero tanto. E ci arricchisce dentro"

Patrik Meschini, 31 anni di Montegranaro
Patrik Meschini, 31 anni di Montegranaro
Patrik Meschini, 31 anni di Montegranaro

Si chiama Patrik Meschini. Tra pochi mesi festeggerà il suo 32esimo compleanno, ma il vero traguardo lo ha già tagliato da un pezzo. Quando ha scelto di donnare il midollo osseo ridando speranza a chi lo ha ricevuto. "Non è difficile né pericoloso – ha spiegato con grande umiltà Patrik, di Montegranaro –. In poche settimane si fanno le analisi necessarie e poi la donazione. Sono cresciuto in un ambiente dove ho imparato l’importanza di mettersi al servizio degli altri e sono anche capo scout. E’ un donare pienamente se stessi a qualcuno che non porta via nulla a te, ma ti arricchisce moralmente e come esperienza. Con poco possiamo fare davvero tanto". Ieri ha ricevuto dalla Regione la maglia con la scritta ’100 volte grazie’.

Le Marche, infatti, hanno tagliato il traguardo delle 100 donazioni di cellule staminali emopoietiche. A marzo 2022 in tutta la regione i donatori attivi iscritti al Registro Ibmdr sono 9.322. Da inizio anno in tre mesi sono state gestite sei donazioni arrivando alla 100° donazione di cellule staminali emopoietiche.

"Per i malati onco-ematologici – ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Saltamartini – che vedono fallire ogni tipo di terapia con protocolli di radio e chemio-terapia e che non trovano un familiare a loro compatibile, il trapianto di midollo osseo da registro, diventa l’ultima speranza di salvezza, l’ultima possibilità di vita. Un grazie va dunque alle associazioni, che sono la parte migliore della nostra società perché diffondono la cultura della solidarietà, spingono le donazioni e ci rendono una regione virtuosa e al personale sociosanitario che, nonostante mille difficoltà, rende quotidianamente un buon servizio universale e gratuito. Infine sottolineo il prezioso e disinteressato gesto di giovani come Patrik: un esempio che proporrò alla presidenza della Repubblica per un riconoscimento ufficiale".

Patrick ha ricevuto la t-shirt in regalo dal ricevente Lorenzo Rossini, 48enne di Pesaro. "Identifico in te – ha affermato – il donatore anonimo che ha restituito la vita a me e di conseguenza alla famiglia che ho avuto la possibilità di creare".

"Dobbiamo ringraziare questi giovani – ha commentato Alessandra Zoli, responsabile del registro regionale – che danno speranza al futuro donando la vita a persone che non conosceranno mai. In Italia dal 2020 la pandemia da Covid ha determinato una riduzione delle iscrizioni Ibmdr del 40%, ma le Marche sono riuscite a ottenere lo stesso un buon risultato, arruolando negli anni 2020-2021 387 nuovi donatori, un numero comunque superiore a quello previsto dalle quote nazionali riservate alla nostra Regione (380anno)".

"Nel 2021 Admo Marche ha festeggiato 30 anni di attività – ha aggiunto il presidente regionale Elvezio Picchi – questo risultato premia la passione, l’impegno, l’immaginazione dei volontari che dimostrando grandi capacità organizzative hanno realizzato, in tutta la regione, eventi per promuovere la donazione di midollo osseo e cellule staminali emopietiche. Rivolgiamo un invito a tutti i giovani tra 18 e 35 anni ad iscriversi alla banca dati, mettendosi in questo modo a disposizione di chi ha nella donazione e trapianto di midollo osseo l’unica via d’uscita dalla malattia".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?