Una pattuglia della polizia di Stato (foto di repertorio)
Una pattuglia della polizia di Stato (foto di repertorio)

Ferrara, 26 settembre 2021 - Aveva ospitato a casa sua un’amica che si trovava in difficoltà ecnomiche. Era convinto di fare una buona azione ma alla fine è stato tradito proprio dalla persona che maggiormente avrebbe dovuto essergli riconoscente. La donna, infatti, è sparita da casa sua derubandolo di una grossa somma di denaro (circa 47emila euro) e diversi gioielli. Il malcapitato, un 36enne di origine pachistana, ha subito denunciato l’accaduto alla polizia di Stato. Gli agenti della squadra mobile hanno ascoltato il derubato, raccogliendo tutti gli elementi utili per risalire ai responsabili del furto.
 

In breve tempo i poliziotti hanno chiuso il cerchio intorno a una romena di 27 anni, la ragazza ospitata a casa del pachistano, e un 40enne, anche lui romeno. Quest’ultimo sarebbe stato complice della ragazza nel furto, messo a segno approfittando di un momento di assenza del padrone di casa. Come anticipato, i due se ne sarebbero andati con alcuni gioielli e 47mila euro in contanti. I due romeni sono stati denunciati per il reato di furto. Le indagini, però, non sono finite. La dinamica dell’accaduto non è ancora chiara, quindi gli uomini della squadra mobile stanno lavorando per ricostruire i dettagli di un furto dal bottino decisamente ingente ma con ancora molti aspetti rimasti in ombra.
re. fe.