Il Rave Party è stato organizzato nelle valli di Comacchio con il passa parola  (foto d’archivio)
Il Rave Party è stato organizzato nelle valli di Comacchio con il passa parola (foto d’archivio)

Comacchio (Ferrara), 9 aprile 2018 – I carabinieri sono stati messi sulla strada del rave party fuorilegge, sabato notte, quando diversi automobilisti hanno chiamato il 112 avvisandoli che un gruppetto di ragazzi (una decina) camminava, pericolosamente sul ciglio della superstarda Ferrara Mare all’altezza di Migliarino.

Poco dopo una pattuglia ha individuato il drappello di ragazzi e ha chiesto loro che cosa facessero a quell’ora su quella strada, dove i pedoni così come i ciclisti non possono transitare.

I giovani hanno risposto che tornavano da una festa nella zona di Comacchio, informazione che ha consentito ai militari di attivare un servizio di controllo nelle zone che, oltre il ponte di ferro, si dirigono verso Anita.

Così, attorno alle 3, in località Fosse, all’altezza del Canale Circondariale Gramigna Fosse, in piena campagna i carabinieri hanno individuato un gruppo di giovani, interrompendo di fatto il rave party).

Durante i controlli è stato arrestato per manifestazione non autorizzata, resistenza e lesioni personali aggravate a pubblico ufficiale, invasione di terreni e detenzione a fini di spaccio di droga, F. Z., 30 anni, italiano trovato in possesso di 10 grammi di ketamina suddivisa in 11 dosi già confezionate. Il giovane, durante la perquisizione personale, ha aggredito i carabinieri a calci e pugni e quindi per lui sono scattate le manette.

Nello stesso contesto operativo, sono stati denunciati per detenzione a fini di spaccio di droga anche un 24enne, italiano, trovato in possesso di 5 grammi di hashish e di 1 bilancino di precisione; e un coetaneo che aveva 6 pastiglie di ecstasy, 1 grammo di ketamina e 0,80 grammi di mdma (una metanfetamina molto simile all’ecstasy). In totale, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Comacchio hanno denunciato 12 persone per invasione di terreni.

In aggiunta, quattro giovani sono stati segnalati alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti, perché trovati con dosi a uso personale di droga. Tutto il quantitativo di droghe trovato è stato sottoposto sotto sequestro; stessa fine ha fatto il bilancino di precisione. L’arrestato è stato invece accompagnato in una delle camera di sicurezza al comando provinciale dei carabinieri, a Ferrara in attesa del giudizio con rito direttissimo.