Adottare sistemi e modelli di economia circolare che siano sostenibili e in grado di gestire in modo consapevole ed efficiente le risorse del pianeta. E’ l’oggetto di un’indagine condotta dal Centro di Ricerca del Dipartimento di Economia di Unife. Sono 1.613 le imprese dell’Emilia Romagna prese a campione, suddivise per dimensione, localizzazione geografica e settore. Il 35% ha introdotto innovazioni di prodotto nel triennio 2017-2019, il 33% innovazioni di processo, mentre le innovazioni nell’ambito dell’economia circolare sono state introdotte dal 33% delle imprese. Generalmente le aziende più innovatrici sono quelle appartenenti a settori di intensità tecnologica alta e medio-alta", commentano Massimiliano Mazzanti, Direttore di Cercis, e Laura Ramacciotti, direttrice del Dipartimento di Economia e Management dell’Ateneo. Tuttavia il 57% delle imprese non ha ancora avviato alcun processo che garantisca l’introduzione di nuovi processi o prodotti.

Proprio per dare massima diffusione ai risultati dell’indagine, è stata ideata una serie di webinar con partner istituzionali, locali e regionali. Primo appuntamento domani alle 16.30 in collaborazione con Cna e con il patrocinio della Camera di Commercio di Ferrara, per illustrare i dati della ricerca e introdurre il tema della formazione nelle aziende.