L’imolese è finito nei guai nel corso di un controllo stradale
L’imolese è finito nei guai nel corso di un controllo stradale

Imola, 3 novembre 2018 - Si aggirava tranquillamente per le vie del centro, in pieno giorno, con la droga addosso ma è stato arrestato dalla polizia. È quanto è successo intorno alle 17.30 del 30 ottobre scorso, in una delle vie centrali della città, quando un uomo di 49 anni, imolese, è stato fermato a un posto di controllo. Si trattava di uno dei soliti servizi effettuati dagli agenti del Commissariato di Imola, che al fine di prevenire vari fenomeni di criminalità fermano le autovetture in transito, a campione, per verificare l’identità di chi le occupa.

E così, dopo lo stop imposto dagli agenti, l’uomo fermato ha cominciato a mostrare segni di nervosismo, tanto evidenti da insospettire i poliziotti. Sottoposto a perquisizione personale, l’imolese è stato trovato in possesso di tre involucri contenenti cocaina, ben nascosti nelle mutande. Di conseguenza è scattata anche la perquisizione all’autovettura nella quale, però, non sono state trovate altre tracce di droga. Come da prassi, gli agenti hanno provveduto a perquisire immediatamente anche l’abitazione del soggetto.

Qui, nascosti nel cassetto di un comò, sono stati trovati altri 20 grammi di stupefacenti, divisi in piccole dosi, tra marijuana e cocaina. L’uomo è stato tratto in arresto per detenzione illecita a scopo di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giorno dopo, il 31 ottobre, si è svolta l’udienza di convalida. Il quarantanovenne, con precedenti di polizia, è stato posto agli arresti domiciliari ove resterà fino al 5 novembre, quando si terrà il processo.