Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Frecce tricolori, occhi al cielo per le prove

Il sorvolo della pattuglia acrobatica nazionale anima il pomeriggio della città. E sui social si fa a gara per postare la foto più bella

Un aereo della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori ieri durante il sorvolo di prova
Un aereo della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori ieri durante il sorvolo di prova
Un aereo della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori ieri durante il sorvolo di prova

Un’oretta di prova generale, condotta da un solo velivolo, con svariati passaggi che hanno catturato l’attenzione dell’intera città. Nuova apparizione per le Frecce tricolori nei cieli imolesi. Dopo il test di un anno fa, seguito dall’apprezzatissima esibizione che ha preceduto appunto il Gran premio di Formula 1 del 18 aprile 2021, ieri pomeriggio attorno alle 14 il sorvolo della pattuglia acrobatica nazionale ha fatto alzare il naso all’insù a migliaia di persone. E sono stati tante, tantissime, quelle che hanno postato sui social foto e video del passaggio di un velivolo delle Frecce tricolori impegnato in una ricognizione in vista della gara del 24 aprile.

"Si tratta di un graditissimo ritorno – ha sottolineato in questi giorni il sindaco Marco Panieri –, che suggella da un lato l’apertura al pubblico del Gran Premio di Formula 1, dopo il blocco imposto lo scorso anno dalla pandemia, e dall’altro il ritorno del nostro Autodromo nel calendario ufficiale della F.1 fino al 2025".

Come già accaduto dodici mesi fa, in occasione del prossimo Gran premio di Formula 1 i velivoli Mb339 Pan della Pattuglia acrobatica nazionale stenderanno il verde, il bianco e il rosso della bandiera italiana sul circuito nel quale protagonisti erano stati, a novembre 2020, gli Eurofighter. Ancora una volta, dunque, si rinnova il connubio tra la Formula 1 e l’aeronautica militare.

Le Frecce tricolori tornano per la seconda volta in dodici mesi, dopo più di 40 anni di assenza, nei cieli di Imola. Era infatti il 14 settembre del 1980 quando i velivoli G91 della Pattuglia acrobatica nazionale si esibivano con il loro programma acrobatico sopra il circuito in occasione del primo e unico Gran premio d’Italia valido per il campionato mondiale a non disputarsi a Monza.

Aeronautica militare e scuderie Formula 1, due realtà che hanno come comune denominatore la tecnologia: sviluppo di motori ad alte prestazioni, aerodinamica, elettronica ed innovazione sempre proiettati verso il futuro e alla ricerca di nuove soluzioni per ottimizzare le prestazioni ed essere sempre più competitivi nel proprio settore. Tutto accomunato da velocità e adrenalina, sensazioni che i piloti delle monoposto ed i piloti militari provano ai comandi dei propri mezzi, e da un fortissimo spirito di squadra dove professionalità ed eccellenze lavorano insieme con l’unico scopo di raggiungere i propri obiettivi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?