Quotidiano Nazionale logo
4 mar 2022

Vaccino Novavax, "L’alternativa che mi ha convinto"

Silvia Costa, tra i primi a ricevere il siero a base proteica. "Per motivi di salute ho atteso un vaccino ’vecchia scuola’ e ora sono soddisfatta"

gabriele tassi
Cronaca
Silvia Costa è stata tra i primi, l’altro giorno, a ricevere il siero a base proteica Novavax
Silvia Costa è stata tra i primi, l’altro giorno, a ricevere il siero a base proteica Novavax
Silvia Costa è stata tra i primi, l’altro giorno, a ricevere il siero a base proteica Novavax

di Gabriele Tassi Novavax, "ne è valsa la pena aspettare". La scelta è coerente con quanto deciso mesi fa da Silvia Costa. "Appena si è saputo di un’alternativa a Pfizer, AstraZeneca e Moderna – spiega la donna, tra i primissimi vaccinati l’altro pomeriggio col siero a base proteica (in tutto, a ieri, poco più di una decina) –, ho deciso di stare un po’ alla finestra". Perché? "Per motivi di salute, e per la voglia di affidarmi a un vaccino di concezione più ’tradizionale’. Preciso però che le mie idee son ben lontane da quelle no vax: ho fiducia nei farmaci e nella scienza. Appena aperte le agende poi, non ho esitato un istante". In tutti questi mesi però niente Green pass: la vita non le si è complicata un po’? "Faccio un lavoro per cui il contatto con il pubblico è quotidiano. La vita sociale è stata sicuramente un po’ penalizzata, ma ho sempre cercato di fare tutto ciò che le regole mi consentivano. Se non potevo prendere i mezzi pubblici usavo la macchina, e, al posto del ristorante, la consegna a domicilio. Poi, ovviamente, per il lavoro il tampone quando serviva". Senza lo scudo del vaccino non si sentiva un po’ a rischio? "Il problema del Covid è serio ed evidente. Ma la precauzione non deve mai mancare. Ho un genitore anziano che purtroppo per motivi di salute non si è potuto immunizzare. Ogni volta, prima di andarlo a trovare, facevo il tampone di controllo". Ma lei il Covid lo ha mai preso? Durante le feste è diventato quasi una costante in tutte le famiglie. "No, mai, ed era stupito pure l’infermiere che mi ha vaccinato con Novavax". Qual è il motivo? "La grande attenzione che ho mantenuto in questi mesi: fra igiene e mascherine, la guardia non l’ho mai abbassata". Tagliamo la testa al toro: si è ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?