Smartphone (StudioSally)
Smartphone (StudioSally)
Imola, 13 febbraio 2020 – Due uomini, un 29enne e un 35enne, sono stati denunciati dai carabinieri di Imola per aver truffato un 28enne durante una compravendita telematica di uno smartphone che era stato messo in vendita al prezzo di 400 euro, in un sito Internet di annunci vari.

Per rendere ancora più credibile la compravendita e carpire la fiducia del 28enne, i due uomini, italiani al pari della vittima della truffa, criminali professionisti con precedenti di polizia anche specifici (il più giovane si trova già in carcere per altri fatti commessi in passato), utilizzavano numeri di telefono collegati a WhatsApp su cui avevano caricato la fotografia di un giovane vestito con una divisa in dotazione alle forze di polizia e accanto a un veicolo militare. Fatto, in corso di accertamento, che potrebbe far scattare anche il reato di sostituzione di persona.

Infine, sempre i carabinieri di Imola hanno denunciato una donna per aver r ubato dei capi di abbigliamento, dopo aver rimosso una placca antitaccheggio, da un negozio del centro commerciale Leonardo.