Biondi durante il concerto
Biondi durante il concerto

Imola, 15 luglio 2019 - La grande  musica anima ancora una volta la città. E torna protagonista in Autodromo. Lo spettacolo gratuito di Mario Biondi (FOTO), andato in scena ieri sera all’Enzo e Dino Ferrari, è stato come previsto un discreto successo. A decretare la buona riuscita dell’operazione, alla quale hanno lavorato Comune, Formula Imola e vari sponsor, che tutti insieme hanno regalato l’evento a un impianto rimasto per il secondo anno consecutivo orfano del concertone rock, sono stati i tanti imolesi (esauriti da giorni i circa mille posti a sedere, c’erano anche diverse centinaia di spettatori in piedi) accorsi nel paddock per uno show nel quale Biondi ha sfoderato tutto il meglio del suo repertorio.

Apertura con ‘Rivederti’, canzone che l’artista ha portato lo scorso anno a Sanremo, e poi avanti con il nuovo singolo ‘Sunny days’. «Buonasera Imola, andiamo a manetta qua», ha scherzato dal palco Biondi.

L’elegante esibizione del cantante catanese, che con le sue grandi capacità vocali e il suo timbro inconfondibile ha stregato i presenti oscillando tra soul e jazz, ha di fatto ripreso un discorso interrotto con la fine dell’edizione 2019 di ‘Imola in musica’ e, in particolare, con la bella esibizione (l’8 giugno scorso) di Noemi in piazza Matteotti.

Ma lo show di Biondi è servito, come accennato, soprattutto a non lasciare il circuito senza un concerto estivo. Anche quest’anno, infatti, per l’Autodromo si sono ripresentati gli stessi problemi del 2018: la concorrenza degli stadi, e soprattutto del festival Firenze Rocks, hanno tenuto l’impianto fuori dal giro dei grandi eventi tipo AC/DC (2015) e Guns N’ Roses (2017).

E così, un po’ come accaduto nel 2016, quando era stata un’altra grande artista italiana a fare compagnia ad alcune migliaia di imolesi (Laura Pausini con la data zero del suo tour, concerto a pagamento in quel caso), anche quest’anno si è optato per un appuntamento dai numeri ridotti, capace comunque di raccogliere in maniere trasversale il favore del pubblico.

Ora la musica farà di nuovo capolino in Autodromo anche a fine stagione. Domenica 22 settembre, nell’ambito del Summer food experience, saliranno sul palco Cristina D’Avena e i Gem Boy per una serata che si annuncia divertente e dissacrante. Da lì in avanti, ci sarà da preparare al meglio l’estate 2020. Quella che, il 18 luglio, porterà per la prima volta in riva al Santerno un altro artista italiano particolarmente amato come Cesare Cremonini.