Carabinieri del Nas al lavoro in un locale (foto d’archivio)
Carabinieri del Nas al lavoro in un locale (foto d’archivio)
Controlli nei locali e ristoranti, per accertare che tutti siano in regola con il Green pass, obbligatorio per sedersi al tavolo e consumare. I carabinieri del Nas nei giorni scorsi hanno avviato una serie di verifiche, concentrandosi in particolare sul monitoraggio dei locali della movida. Nelle Marche, nello...

Controlli nei locali e ristoranti, per accertare che tutti siano in regola con il Green pass, obbligatorio per sedersi al tavolo e consumare. I carabinieri del Nas nei giorni scorsi hanno avviato una serie di verifiche, concentrandosi in particolare sul monitoraggio dei locali della movida. Nelle Marche, nello specifico, sono stati controllati 56 locali, e sono state elevate sette multe per il mancato rispetto delle disposizioni sul pass a carico di avventori, gestori e personale. Altre tre sanzioni sono scattate invece per il mancato rispetto delle norme di carattere igienico sanitario. In totale, le sanzioni ammontano a diecimila euro. Le verifiche hanno riguardato tutte le province e anche il Maceratese, dalla costa all’entroterra, con risultati che danno conto di una omogeneità delle situazioni. Di media, è emerso che gli esercenti e anche i clienti sembrano essersi adeguati alle regole previste, a tutela della sicurezza tanto di chi frequenta quanto di chi lavora nei ristoranti, nei bar e nei locali in genere.

Il controllo ha riguardato nei giorni scorsi tutto il centro Italia, ha impegnato oltre 300 militari dei Nuclei antisofisticazioni e sanità e dei comandi provinciali dell’Arma per la verifica di 315 obiettivi tra strutture ricettive, attività di ristorazione, pub, e circa 1.500 clienti. Altri controlli sul rispetto delle norme anti Covid sono comunque svolti di routine dai carabinieri nei territori di competenza, e altri sono in programma anche per i prossimi giorni, per verificare che le norme anticontagio vengano rispettate nei locali pubblici.

Paola Pagnanelli