Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Ecco l’omaggio del Carlino ai "maceratesi dell’anno"

Premiati il medico Cambio, don Carlos e Del Medico della Protezione civile. In redazione la consegna delle targhe ai personaggi incoronati dai lettori

chiara sentimenti
Cronaca

di Chiara Sentimenti

Dopo la conta degli oltre 23mila tagliandi arrivati in redazione e la proclamazione dei vincitori, è stato il momento della consegna delle targhe per suggellare un bel ricordo. I "Maceratesi dell’anno" che hanno vinto l’edizione 2021-2022 del concorso indetto dal Carlino per premiare i personaggi che si sono distinti nel tenere alto il nome della nostra provincia in vari settori, sono stati invitati in redazione per ricevere la targa dalle mani del caposervizio Alessandro Caporaletti. Presenti il medico settempedano Ettore Cambio che ha ottenuto 8.203 preferenze, seguito dal parroco della Santa Madre di Dio e cappellano dell’ospedale, don Carlos Munoz Caceres, che ne ha ottenute 6.162 e da Aurelio Del Medico, coordinatore della Protezione civile di Civitanova, che ha conquistato 2.267 preferenze.

Cambio, iscritto all’ultimo anno di specializzazione in Anestesia, Rianimazione e Terapia del dolore a Modena, nei mesi scorsi era balzato agli onori della cronaca per aver scortato in ambulanza Lucas Silvestro fino in Germania in un viaggio della speranza contro la malattia. Lucas, infatti, che a San Severino conoscevano in molti per la sua attività di barista, lottava da qualche tempo con un grave tumore e doveva recarsi in Germania per essere sottoposto a terapie sperimentali. Il medico Cambio lo ha accompagnato in ambulanza, grantendogli tutta l’assistenza necessaria durante il viaggio che, purtroppo, non ha avuto l’esito sperato. Non ha mai smesso di portare un sorriso e la parola di Dio in ospedale, anche tra i malati Covid, don Carlos che oltre a gestire la sua parrocchia (dove ha rivitalizzato l’oratorio, creando un punto di riferimento per l’intero quartiere) ha prestato servizio in corsia anche al Covid Hospital di Civitanova. Del Medico, insieme a molti altri volontari della Protezione civile, è stato in prima linea al centro vaccinale per coordinare nel migliore dei modi l’afflusso delle persone. I tre vincitori si sono detti "molto grati" per essere stati scelti dal giornale per la loro attività a servizio del prossimo e hanno raccontato stupiti che non si aspettavano in tale affetto da parte delle persone che li hanno votati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?