Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Omaggio al partigiano Fazzini

Grande partecipazione alla manifestazione organizzata dall’Anpi della sezione di Camerino per la festa della liberazione, in prima linea le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale. In via Leopardi, prima della deposizione della corona di fiori al monumento ai caduti, sono intervenuti il commissario del Comune Paolo De Biagi e il presidente Anpi Mario Mosciatti, che hanno sottolineato la riscoperta di valori quali libertà e pace. Commovente la lettura di brani e poesie sulla Resistenza di alcuni alunni delle scuole camerti e il ricordo dei giovani partigiani Ernesto Bergamin (carabiniere originario del Cuneese), Ennio Passamonti e Gian Mario Fazzini. A quest’ultimo nell’ultima settimana l’Istituto tecnico "Antinori" ha intitolato un’aula. Fazzini è stato uno studente proprio dell’Antinori che lasciò la famiglia per evitare la leva della Repubblica di Salò e rifugiarsi con i partigiani di Montalto di Cessapalombo. A ricordare questi patrioti anche la banda cittadina del maestro Vincenzo Correnti. Un pensiero particolare è stato rivolto al conflitto ucraino e all’auspicata pace. Tutti i patrioti hanno avuto in comune lo spirito di sacrificio per la libertà e come disse lo stesso brigadiere Bergamin "un carabiniere non abbandona la sua arma che con la morte".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?