Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

"Poliziotti stuntman, la squadra acrobatica"

Da Trieste a San Severino, il fondatore Renato Scherbi: in tanti anni abbiamo girato l’Italia e l’Europa, ora ci alleniamo nel Maceratese

lorenzo monachesi
Cronaca

di Lorenzo Monachesi "Indimenticabili le grida degli spettatori, Italia, Italia, durante la nostra esibizione del 1987 all’Olympia Stadium di Berlino ovest in occasione del 750esimo anniversario della fondazione della città". Sfoglia l’album dei ricordi, il 61enne triestino Renato Scherbi, residente a San Severino, fondatore della squadra acrobatica della polizia di Stato. E inevitabilmente affiorano di nuovo le emozioni di allora. "Non era stato abbattuto il muro di Berlino e nell’impianto aveva corso Jesse Owens alle Olimpiadi, noi e i piloti di moto abbiamo presentato un programma che ha fatto centro". Scherbi, qual è stata la scintilla che l’ha spinta a fondare la squadra acrobatica della polizia? "È stato qualcosa di fortuito. Io e Berardo Bufo dovevamo portare dei nuovi esercizi a Nettuno per una manifestazione e ci siamo inventati di sfilare su due ruote al volante delle auto. La proposta è piaciuta tanto e ciò ci ha aperto la strada. Fino ad allora la squadra acrobatica era composta solo dai piloti di moto e così la formazione si è poi allargata anche alle quattro ruote". Dove vi siete esibiti in questi anni? "Abbiamo girato l’Italia e buona parte dell’Europa. La nostra nascita è coincisa con l’esodo di molti italiani nell’Europa del nord, dove si sono trasferiti per lavoro, tanti nelle case automobilistiche. Eravamo invitati in Germania, dove ci sono le più grandi case automobilistiche, e per i nostri connazionali era un motivo di orgoglio vedere la nostra squadra e quella dei piloti di motociclette fare simili evoluzioni e vedere poi il tricolore". Ma anche per voi sarà stato motivo di orgoglio. "Senza dubbio. Già portare il tricolore è motivo di enorme soddisfazione, credo anche che la squadra acrobatica della polizia sia come un ambasciatore". Quanto allenamento serve per fare simili evoluzioni? "Tantissimo. È richiesto grande impegno costante nel tempo". Dove vi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?