Variante al Prg, via libera in consiglio

Il sindaco: "Approvata anche la riorganizzazione della rete scolastica. L’infanzia a Fiuminata e Sefro"

Variante al Prg, via libera in consiglio

Variante al Prg, via libera in consiglio

Approvata dal consiglio comunale di Fiuminata la proposta tecnica di variante al piano regolatore. Un percorso lungo, avviato nel 2010, ma che fin ora non era mai stato concretizzato. La seduta si è svolta martedì scorso e a raccontare i vari passaggi è il sindaco, Vincenzo Felicioli: "Questa amministrazione ha iniziato a lavorare poco dopo il suo insediamento con una difficoltà dovuta al fatto che il tecnico incaricato in precedenza non poteva più portare avanti il lavoro che gli era stato affidato per sopravvenuti impegni di lavoro. Abbiamo avuto un’iniziale difficoltà a sostituirlo – spiega – perché i preventivi che ci venivano presentati erano inammissibili per le casse di un comune come Fiuminata. Alla fine, abbiamo trovato un tecnico progettista di comprovata esperienza e di qualità, che si è messo a disposizione presentandoci un preventivo che rientrava nelle nostre possibilità". L’incarico è stato affidato nel gennaio 2023 e a distanza di appena un anno ha presentato una proposta. L’amministrazione ha quindi organizzato un’assemblea pubblica in cui è stato illustrato il nuovo piano regolatore e, per coloro che non erano presenti, la proposta è stata depositata all’ufficio tecnico comunale per chi voglia visionarla e presentare eventuali osservazioni. C’è tempo fino al 30 aprile. Poi sarà convocata la conferenza dei servizi. Ma dal consiglio del 28 marzo sono anche altre le novità: "Abbiamo approvato la riorganizzazione della rete scolastica, che ora sarà sottoposta agli uffici della provincia e della regione, a partire dall’anno scolastico 2025-2026. È previsto che le scuole dell’infanzia saranno a Fiuminata e Sefro, la primaria a Fiuminata, e la secondaria a Pioraco. I genitori in realtà possono già fare una scelta in tal senso per il prossimo anno scolastico, entro giugno. Ci tengo a precisare che la scuola di Fiuminata verrà terminata entro i prossimi due mesi, e comunque, in tempo per l’inizio dell’anno scolastico 2024-2025".

Infine l’assise ha approvato la delibera che dà mandato al sindaco di firmare il patto di gemellaggio tra Fiuminata e Civitavecchia, legato al fenomeno della transumanza, patrimonio mondiale dell’ Unesco. La firma di questo patto avverrà giovedì alle 12 a Civitavecchia, nell’ex chiesa di San Giovanni di Dio, in piazza Calamatta. A questa manifestazione ne farà seguito una analoga che si svolgerà a Fiuminata. "Voglio ringraziare Bruno Romagnoli, detto Tom, che da 20 anni lavora a questo patto. È un’opportunità perché potremmo ottenere finanziamenti europei per i tratturi della transumanza. Molte regioni ci stanno già puntando".