L’ospedale di Camerino
L’ospedale di Camerino

Camerino, 10 gennaio 2016 - Colpo da 100mila euro messo a segno all’ospedale di Camerino. Nel mirino dei ladri è finita, questa volta, la farmacia interna del presidio sanitario camerte. Alla vigilia dell’Epifania una banda di malviventi, con tutta probabilità specializzata nel furto di medicinali, è riuscita a introdursi all’interno dell’esercizio e a sottrarre una quantità ingente di farmaci destinati alle cure oncologiche. I ladri hanno agito indisturbati, tanto che l’amara scoperta del furto è avvenuta solo due giorni dopo al momento della riapertura dell’attività, la mattina del 7 gennaio.

Del caso si stanno occupando i carabinieri di Camerino insieme ai Nas di Ancona. Non è questo infatti il primo caso di furto di medicinali destinati ai malati di cancro che si verifica nella nostra regione e che fa ipotizzare, purtroppo, ad un mercato illecito che specula sulle malattie oncologiche.

Stando ai primi rilievi, i ladri potrebbero essersi introdotti nella farmacia ospedaliera sfruttando le porte antipanico, che per legge non possono essere chiuse a chiave. Non è escluso però che i malviventi siano riusciti a rimanere chiusi all’interno delle stanze al momento della chiusura, avvenuta nel pomeriggio del 5 gennaio. Non sono stati riscontrati tentativi di forzature ai locali della farmacia.