Coronavirus Marche 14 maggio 2021: bollettino dei contagi
Coronavirus Marche 14 maggio 2021: bollettino dei contagi

Ancona, 14 maggio 2021 - Contagi e percentuale di positività in lieve aumento nelle Marche, che restano comunquen in zona gialla anche la prossima settimana. E' arrivata l'ufficialità dal Ministero della Salute. L'Rt è a 0,95, in lievissimo aumento rispetto al precedente (0,94). I contagi rilevati sono 252 (contro i 233 di ieri). Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 4462 tamponi: 2519 nel percorso nuove diagnosi (di cui 667 nello screening con percorso Antigenico) e 1943 nel percorso guariti, con un rapporto positivi/testati pari al 10% (ieri all'8,8%). Continuano a calare invece i ricoveri: sono 334 (-6 rispetto a ieri). Le vittime, nelle ultime 24 ore, sono state due.

Aggiornamento Il bollettino del 15 maggio

Marche in zona gialla, preoccupa Pesaro Urbino - Vaccini Covid Marche, AstraZeneca: uno su due dice no

​La mappa dei contagi per provincia

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono quindi 252, così distribuiti: 53 in provincia di Macerata, 29 in provincia di Ancona, 65 in provincia di Pesaro-Urbino, 30 in provincia di Fermo, 62 in provincia di Ascoli Piceno e 13 fuori regione.

Come ci si contagia nelle Marche

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (44 casi rilevati), contatti in setting domestico (56 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (79 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (6 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (15 casi rilevati), screening percorso sanitario (1 caso rilevato).

Per altri 50 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 667 test e sono stati riscontrati 13 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 2%.

Covid: i ricoveri

Continua a scendere il numero dei pazienti 'Covid-19' ricoverati negli ospedali delle Marche: sono complessivamente 334, 6 in meno rispetto a ieri, dei quali 328 (-8) sono assistiti nei reparti e 6 (+2) nei pronto soccorso. Lo
si apprende dal secondo bollettino del Servizio sanitario regionale. Nelle terapie intensive sono ricoverate 50 persone, lo stesso numero rispetto a ieri: 15 (+1) a Pesaro, 11 (-1) a Torrette, 1 in pediatria ad Ancona, 4 a Jesi, 6 (-1) al Covid Hospital di Civitanova Marche, 4 (+1) a Fermo e 9 a San Benedetto del Tronto. Nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 92 (-1): 40 a Pesaro, 7 a Torrette, 3 a Jesi, 4 Macerata, 24 (-2) al Covid Hospital di Civitanova Marche, 4 (+1) a Fermo, 6 (-3) a San Benedetto del Tronto e 4 ad Ascoli Piceno. Gli altri 186 (-7) pazienti sono ricoverati in reparti non intensivi.

Dall'inizio dell'epidemia i marchigiani che hanno trascorso volontariamente in casa il periodo di isolamento sono diventati 293.098, i casi complessivamente diagnosticati da inizio pandemia sono diventati 705.254 e i tamponi processati 1.184.273numero che comprende anche i test effettuati sulla stessa persona e il percorso guariti.

Morti coronavirus

Nelle Marche sono state 2, dopo le 7 di ieri, le vittime correlate al Covid-19 registrate nelle ultime 24 ore: si tratta due uomini, un 57enne di Ancona e un 87enne di Montefano ( Macerata), entrambi avevano patologie pregresse. Lo si apprende dal terzo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Sono diventati 2.990 i decessi dall'inizio della crisi pandemica, 46 dall'inizio del mese: 1.681 uomini e 1.309 donne, con un'eta' media di 82 anni. In provincia di Pesaro-Urbino sono morte finora 974 persone, in provincia di Ancona 959, 500 in quella di Macerata, 285 nel Fermano e 237 nel Piceno. Tra le vittime ci sono anche 33 persone non residenti nelle Marche, ma decedute negli ospedali della regione. 

Camerino, chiude reparto covid

È stato riaperto oggi il reparto di Medicina dell’Ospedale di Camerino, con 17 posti letto: due in più rispetto alla chiusura del novembre scorso, avvenuta per ospitare i malati di pandemia. “La progressiva riduzione dei ricoveri Covid, a seguito del contenimento dei contagi e alla massiccia campagna di vaccinazione in corso – evidenzia l’assessore alla Salute Filippo Saltamartini – ci consente la riapertura del reparto di Medicina dell'Ospedale di Camerino. Questa riapertura permette di conseguire due grandi vantaggi: restituire la medicina al territorio e, soprattutto, riportare il Pronto soccorso alla sua normale attività. L’impegno di tutta la comunità locale e regionale, per contrastare la diffusione del virus, ci consente di raggiungere questo traguardo che sembra impossibile fino a poche settimane fa”. Ora i pazienti Covid, ricoverati all’Ospedale di Camerino, sono ospitati nei piani di Chirurgia e Ortopedia: a breve, assicura l’assessore, verranno riattivati per garantire piena funzionalità alla struttura ospedaliera.

Covid, le altre notizie

Vaccini Covid Marche, AstraZeneca: uno su due dice no

Effetto Coronavirus, il Paese va in analisi. Un italiano su 5 prende psicofarmaci

Quelle emozioni finite in lockdown. Una generazione di ragazzi smarriti