Quotidiano Nazionale logo
22 mar 2022

Abbazia in tv, messa seguita da tutta Italia

Sarà trasmessa domenica alle 11 su Rai1 come nel 1994. Celebra l’arcivescovo

Domenica tutta l’Italia sarà idealmente in preghiera con Nonantola: la Santa Messa delle ore 11, trasmessa su Rai1, andrà in onda in diretta dalla storica basilica abbaziale che è chiesa concattedrale dell’arcidiocesi di Modena - Nonantola. A presiedere la liturgia sarà appunto l’arcivescovo Erio Castellucci, affiancato dal parroco don Alberto Zironi e da don Luca Piacentini, vicario parrocchiale. "Per noi è una grande emozione – ammette don Alberto –, anche perché la Messa tv abbraccia tutti coloro che, per varie ragioni, non possono partecipare a una celebrazione in presenza: gli ammalati, gli anziani, i detenuti. Ci sentiremo ancor più vicini a loro nella preghiera".

L’appuntamento con la Messa televisiva era stato fissato, in un primo tempo, per lo scorso novembre, secondo il calendario stilato dalla Conferenza Episcopale Italiana, ma un evento papale aveva richiesto una modifica del palinsesto. Ora è arrivato il momento. Il 27 marzo sarà la Quarta domenica di Quaresima, la cosiddetta domenica ‘Laetare’, quella in cui nel rito romano il celebrante può indossare i paramenti rosa, anziché il viola della Quaresima: è il segno che si avvicina la Pasqua. Don Erio Castellucci terrà l’omelia sulle letture della domenica, e in particolare sulla famosa parabola del figliol prodigo, emblema della misericordia del Signore.

Nonantola si sta preparando per la celebrazione che verrà accompagnata dai canti eseguiti dalla cappella abbaziale e dal coro di Redù, diretti dal maestro Stefano Moreali, all’organo il maestro Paolo Zoboli. Alle 10.55, in apertura di collegamento, verrà diffuso un video sulla storia dell’abbazia, corredato da suggestive immagini già girate dalla Rai. La regia è di Simone Chiappetta con il commento di Simona De Santis. Non è la prima volta che Nonantola ospita la Messa in diretta Rai: accadde già il 13 novembre 1994, con l’arcivescovo Santo Quadri.

Stefano Marchetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?