Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Colf denuncia: "Molestata sul lavoro"

Aveva inserito un annuncio per cercare una donna che facesse le pulizie all’interno della sua abitazione. All’inserzione aveva risposto una 29enne che pochi giorni dopo si era presentata al lavoro. Mentre la giovane era intenta a pulire, però, secondo le accuse il ‘datore’ l’aveva aggredita alle spalle per poi immobilizzarla sul letto e molestarla sessualmente. Sarà giudicato con rito abbreviato il prossimo 26 giugno un palermitano di 58 anni accusato di violenza sessuale. I fatti sarebbero avvenuti ad agosto del 2020 a Sassuolo, nell’abitazione dell’imputato. In base a quanto ricostruito dagli investigatori, la ragazza si era subito messa al lavoro ma – secondo le accuse – l’uomo, qualche minuto dopo, l’aveva sorpresa alle spalle per tentare di abbracciarla e baciarla. Dinanzi al suo rifiuto, l’imputato l’aveva buttata sul letto e immobilizzata, bloccandola per i polsi. L’uomo sarebbe riuscito a spogliarla per poi palpeggiarla ma la ragazza era fortunatamente riuscita a fuggire. Il 58enne sarà giudicato con rito abbreviato. La ragazza si è costituita parte civile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?