Holiday Inn, svelato il rendering. Già bonificati sei piani dell’edificio: "Albergo pronto entro il 2025"

Il cantiere, grazie a Ecoservim e Hnh, riporterà agli antichi fasti la struttura situata vicino all’autostrada. Dopo dieci anni di degrado, potrà tornare ad essere un luogo simbolo dell’accoglienza per i visitatori.

Holiday Inn, svelato il rendering. Già bonificati sei piani dell’edificio: "Albergo pronto entro il 2025"

Holiday Inn, svelato il rendering. Già bonificati sei piani dell’edificio: "Albergo pronto entro il 2025"

I lavori per la rinascita dell’ex Holiday Inn di Modena, targati Ecoservim e Hnh, procedono a ranghi serrati e ora è stato svelato il rendering di come diventerà. L’hotel situato nei pressi dell’Area di Servizio Secchia Est, abbandonato dall’ottobre del 2013, era diventato da ormai dieci anni uno dei simboli del degrado della città, fino al 23 novembre dell’anno scorso, quando è stato comunicato l’inizio dei lavori.

Ieri, con grande soddisfazione, l’amministrazione comunale ha annunciato che la prima fase del progetto sta avanzando velocemente e ha già visto la bonifica di sei dei complessivi nove piani fuori terra dell’edificio. Completata la bonifica tra circa un mese, ed effettuate anche le prove di carico strutturale dei solai, l’intervento di riqualificazione entrerà nel vivo e si stima che necessiterà di circa diciotto mesi per il completamento. L’importo complessivo dei lavori è di circa 15,5 milioni di euro, compresi gli arredi. Proseguendo sulla scia dell’impegno per la rigenerazione dell’ex complesso alberghiero, il gruppo Eco-Imm, che controlla il Gruppo Ecoservim attivo a Modena, Bologna e Reggio Emilia nel settore dei servizi ai condomini, ha sottoscritto una lettera di intenti con il Gruppo veneto Hnh Hospitality, che figura tra i principali operatori indipendenti italiani nel segmento della gestione degli hotel a 4 e 5 stelle. "Voglio esprimere la mia soddisfazione – dichiara il sindaco di Modena, Gian Carlo Muzzarelli – per un lavoro di squadra che consentirà all’amministrazione comunale di tener fede all’impegno preso con i cittadini per strappare al degrado il complesso e permetterà di dare risposta a un territorio in continua crescita, anche in termini di flussi turistici. Il percorso avviato offre inoltre garanzie di continuità nel tempo e apre interessanti prospettive dal punto di vista occupazionale". "Come Hnh Hospitality – spiega Luca Boccato, amministratore delegato del Gruppo veneto – siamo sempre alla ricerca di nuove ed efficaci sinergie di sviluppo in grado di favorire la crescita del Gruppo: la lettera di intenti firmata rappresenta un primo passo concreto in questa direzione. Crediamo molto nel territorio in questione e vogliamo valorizzarlo con la nostra offerta di accoglienza alla ricerca costante dei migliori standard qualitativi". Stando alle prime dichiarazioni, il progetto prevede che l’edificio torni alla precedente destinazione d’uso rispettando le attuali volumetrie: si manterranno le 186 camere alle quali si deve aggiungere l’appartamento del custode dell’albergo. "Siamo molto soddisfatti – aggiunge Gianluca Bonini, presidente di Eco-Imm – dell’interesse, già formalizzato, da parte di un primari player nella gestione alberghiera che consentirà di restituire la struttura agli antichi fasti con il brand Holiday Inn realizzando un intervento che sarà particolarmente attento al tema dell’efficientamento energetico".