RICCARDO CAVAZZONI
Cronaca

Modena, Scala tra i nuovi dirigenti

Ultimo impegno prefestivo per il clan del Volley Modena, che oggi alle 18, nel rinnovato campo di volley ricavato all’interno...

Modena,  Scala tra i nuovi dirigenti

Modena, Scala tra i nuovi dirigenti

Modena, 24 giugno 2024 – Ultimo impegno prefestivo per il clan del Volley Modena, che oggi alle 18, nel rinnovato campo di volley ricavato all’interno del padiglione della pallamano al PalaMolza di Modena, affronta per la seconda volta una squadra americana: dopo le ragazze della Kansas University affrontate tre settimane fa, con partita chiusa sul 2-2, questa volta toccherà alle californiane della CalPoly Volley, la squadra dell’università California Polytechnic State University di a San Louis Obispo. Sarà l’occasione per vedere all’opera tutte le nuove arrivate in gialloblù, da quelle già annunciate come Alice Bellini, e Federica Nonnati, a quelle ancora da annunciare come Sofia Pagot, oltre ovviamente al terzetto formato da Righi, Zironi e Mattioli, in arrivo della Moma Anderlini, che a propria volta ha annunciato il roster per la prossima stagione.

A disposizione della riconfermata Roberta Maioli, per fare la B1 una squadra di una quindicina di elementi, che per due terzi sono confermate dopo la buona stagione di B2, a cui si aggiungeranno alcuni prospetti provenienti dalla serie D, come Agnese Cervi e Anna Sartori, ed altri in arrivo da fuori, come le talentuose Sofia Rinieri da Ravenna, nipote dell’azzurra Simona, Aurora Piron dal Torri di Quartesolo, Sara Pedrolli dallo Scandicci, e la reggiana Rebecca Rademacher dalla Virtus Casalgrande.

Tornando al Volley Modena, in attesa della conferma ufficiale dell’arrivo della Pagot, la società ha ufficializzato il ritorno in gialloblù, ance se allora si parlava di Academy Modena, di Enrico Scala, ex-giocatore, ora dirigente, e profondo conoscitore delle dinamiche del volley minore modenese, che conferma l’intenzione del Presidente Mirco Muzzioli di rafforzare non solo la squadra, ma anche lo staff dirigenziale, in vista di quello che rimane l’obiettivo societario, ovvero riportare una squadra di Modena almeno in A2. "Per me si tratta di un ritorno, - conferma Enrico Scala, - dopo una esperienza molto positiva a Rubiera: ho avuto modo di parlare col presidente Muzzioli, e devo dire che mi ha convinto a tornare per portare la mia esperienza di anni di pallavolo, e per dare il mio contributo per cercare di fare meglio dello scorso anno, chiuso con dignitosissimo quarto posto ad una manciata di punti dalla zona playoff. Quest’anno, con qualche innesto e un po’ più di esperienza, si spera in un campionato di un livello ancora un po’ più alto in un torneo che probabilmente si preannuncia ancora più complicato".