Per la Fratellanza sei pass per gli assoluti di La Spezia

Avanti Frattini nel giavellotto,. Omovbe nel peso, Mussi . nell’asta, Ferrari nei 100 e . nel lungo, Cavalieri nei 200 .

Per la Fratellanza sei pass per gli assoluti di La Spezia

Per la Fratellanza sei pass per gli assoluti di La Spezia

E’ abbastanza positivo il bilancio degli atleti dela Fratellanza Modena, nel meeting di Brescia che valeva come l’edizione 2024 del Challenge Assoluto, manifestazione istituita da qualche anno, per qualificare i primi tre di ogni specialità, per i campionati tricolore in programma fra due settimane a La Spezia: sono sei i pass conquistati dagli atleti gialloblù, con un successo assoluto in una gara per Giovanni Frattini, che gareggiava nel giavellotto, anche se già qualificato per gli Assoluti liguri. Un bottino che soddisfa il clan modenese, anche se non manca qualche rammarico, vista la caratura di alcuni atleti che non sono riusciti a conquistare per diversi motivi un posto tra i qualificati. Nella velocità non trova il tempo giusto nei 100 metri Andrei Zlatan, ma anche Mohamed Pouye, mentre non brillano Alessandro Pasquinucci nei 1500, Matteo Fantini nel lungo, e Lorenzo Puliserti nel martello. Venendo ai qualificati, senza l’assillo della qualificazione, già ottenuta da tempo, Giovanni Frattini ha comunque portato a casa la gara del giavellotto, distanziando di oltre quattro metri il secondo classificato: sempre sulle pedane dei lanci, festeggia anche Lucy Omovbe nel peso a cui basta il sesto posto, per conquistare il pass. Qualificazione centrata nell’asta anche per Jacopo Mussi valicando 4,90 metri, quanto bastava per un settimo posto per poi tentare e fallire il colpaccio con tre errori a 5,11 metri. La performance della giornata, però, è stata quella di Sandra Milena Ferrari che vince la propria batteria nei 100 ostacoli in 13’’66 e chiude seconda la finale con il nuovo personale di 13’’58 staccando il biglietto per gli assoluti. Una prova ancora più importante se si pensa che in meno di tre ore l’atleta gialloblù ha disputato le due prove di velocità e nel mezzo i sei salti del lungo in cui ha chiuso quarta con 5,99 metri mettendosi in tasca un secondo pass per La Spezia. Doppietta anche per Anna Cavalieri che dopo i 400, conquista la qualificazione anche nei 200. Raphaela Lukudo, in maglia Esercito, chiude seconda con lo stagionale di 53’’27 i 400 piani.