Urbania (Pesaro e Urbino), 25 gennaio 2016 - Le cipolle di Urbania (foto) hanno parlato: il 2016 avrà un tempo asciutto e con temperature sopra la media in quasi tutti i mesi, l’estate sarà da godere al meglio. Questa mattina Emanuela Forlini (video), l’insegnante elementare che da più di 20 anni continua la tradizione tramandatale da nonno e padre, ha letto i 12 spicchi di cipolla bianca che, la notte tra domenica e lunedì, ha esposto sul tagliere ad una finestra che guarda verso oriente cosparsi di sale.

Il responso ufficiale dice che «il 2016 sarà molto simile al 2015, fatta salva la stagione autunnale. I giorni «contarecci», registrati dal 1° di gennaio fino al 24, che hanno previsto un 2016 abbastanza asciutto e con temperature più alte della media, sono confermati dal responso delle cipolle. Per quanto riguarda l’inverno, dopo un inizio con temperature insolitamente miti, a partire dal mese di febbraio, soprattutto nella seconda parte, si prevedono giornate fredde con ghiaccio, nevischio e galaverna, ma relativamente scarse quanto a precipitazioni.

In primavera, la stagione si aprirà con un marzo abbastanza piovoso e anche negli altri mesi primaverili non mancheranno, seppure in modo discontinuo, lievi piogge. In estate, l’inizio della stagione avrà un’apertura con giorni instabili, mentre la parte centrale della stagione sarà particolarmente calda.

In autunno, la stagione sarà ventosa nel 2016, con piovaschi, particolarmente a novembre dove non è esclusa la neve».

 

Le previsioni mese per mese

Ecco invece il responso delle cipolle, mese per mese.

Gennaio: le cipolle hanno confermato quanto già visto, bel tempo insolito e temperature sopra la media.

Febbraio: in questo mese farà capolino l’inverno con bruschi abbassamenti di temperature.

Marzo: si presenta variabile e abbastanza piovoso soprattutto nella seconda parte.

Aprile: sarà mite, ma con un peggioramento nella seconda metà del mese.

Maggio: molto simile ad Aprile nelle sue manifestazioni primaverili.

Giugno: mese instabile, soprattutto nella prima quindicina.

Luglio: migliore di Giugno, ma variabile e con rare giornate di pioggia.

Agosto: l’estate si farà sentire con giornate calde e torride.

Settembre: tendente al bello, ma variabile nell’ultima parte.

Ottobre: mese instabile e abbastanza piovoso.

Novembre: freddo, gelo e qualche spolverata di neve.

Dicembre: le gelate e rigori delle temperature si accentuano nella prima metà del mese.

Da sempre Emanuela Forlini, la «sacerdotessa» delle cipolle, rimarca che il responso è solo una tradizione folkloristica che non ha velleità di rigore scientifico, ma il successo delle cipolle di Urbania, che «predicono» il meteo per un anno per il nostro territorio, è innegabile. Domani pubblicheremo sul Carlino il responso corredato da un’intervista alla signora Forlini che fornirà altri particolari sulle previsioni 2016.