Gli ha tagliato la strada e lo ha fatto cadere, poi è sceso dall’auto e invece di prestare soccorso è risalito in macchina e se ne è andato. Ma non ha fatto molta strada. Nel giro di poco gli agenti della polizia municipale di Pesaro lo hanno identificato e sono andati a bussargli alla porta di...

Gli ha tagliato la strada e lo ha fatto cadere, poi è sceso dall’auto e invece di prestare soccorso è risalito in macchina e se ne è andato. Ma non ha fatto molta strada. Nel giro di poco gli agenti della polizia municipale di Pesaro lo hanno identificato e sono andati a bussargli alla porta di casa. Denunciato per omissione di soccorso, più il ritiro immediato della patente, un 80enne milanese che ha una seconda casa anche a Pesaro in zona Siligata. La vittima del pirata della strada ottuagenario è un carabiniere di 53 anni, in servizio a Rimini, che ieri mattina stava percorrendo strada della Romagna in sella alla sua bicicletta quando un’auto scura gli ha improvvisamente tagliato la strada per svoltare, facendolo cadere a terra. Nell’impatto, il carabiniere ha riportato un brutto trauma alla spalla. Ha visto il conducente fermarsi e scendere. Ma non si è sentito neppure chiedere come stesse. L’anziano si è rimesso al volante ed è sparito. Subito allertati, gli agenti della municipale hanno avviato le ricerche. E nel giro di poco sono risaliti al pirata. A loro avrebbe detto di aver sentito il botto ma di non aver capito di aver investito il ciclista. Opposto il racconto del carabiniere ferito, per il quale è stato necessario il trasporto al pronto soccorso.

Da controlli ulteriori è emerso che l’80enne era già stato multato sotto lockdown perchè aveva violato le norme anti Covid. Aveva chiamato a lavorare nel suo campo un operaio che poi si era ribaltato col trattore.

E.Ros.