Giro d'Italia 2019, Viviani alla presentazione (FotoSchicchi)
Giro d'Italia 2019, Viviani alla presentazione (FotoSchicchi)

Pesaro, 10 maggio 2019 - Il Giro in città. Pesaro ospita sabato prossimo l’ 8ª tappa del Giro d’Italia, la Tortoreto Lido-Pesaro, giunto alla sua 102ª edizione. La tappa è al termine di una discesa molto tecnica che caratterizza gli ultimi 7 chilometri, entrando infine in città fino al lungomare. L’arrivo a Pesaro è previsto alle 16.30-17 circa.

L’ingresso nel territorio pesarese (verso le 15-15.30) si avrà con il passaggio dei ciclisti nel centro abitato di Santa Maria dell’Arzilla, proseguendo verso il Trebbio della Sconfitta, per poi passare nel borgo di Candelara e giù per Ponte Valle, nel quartiere di Santa Veneranda. Da qui si imbocca l’Interquartieri, in direzione Villa Fastiggi (via Sandro Pertini). Giunti alla rotatoria “Dei monumenti” si prosegue sulla Montelabbatese (Strada delle Regioni) direzione Urbino fino alla rotatoria della Chiusa di Ginestreto), poi si svolta a destra verso Borgo Santa Maria, Pozzo Alto, Monteluro, Gradara, Gabicce Mare, Gabicce Monte, San Bartolo (Panoramica). Avviene poi l’ ingresso a Pesaro, passando in via Lungo Foglia Caboto, Largo Tre Martiri, via Mameli, viale Fiume, per poi svoltare a destra su viale Trieste ed arrivo in volata su viale della Repubblica.

Cambia la viabilità. Già dalla sera di venerdì 17 la società organizzatrice infatti ha richiesto la disponibilità di viale della Vittoria (SS16), nel tratto tra viale della Repubblica e via Raffaello Sanzio, per la collocazione degli automezzi della produzione tv e dalle 21 la circolazione sarà interdetta dall’altezza di viale Piave fino a viale della Repubblica. Sempre il 17 maggio dalle 18 e fino alle 24 del 18 maggio sarà vietata la sosta nelle seguenti vie: Largo Aldo Moro, viali Repubblica, Trieste (da via Pola a p.le D’Annunzio), Marconi, FiumeTrento (tratti indicati dalla segnaletica), Battisti. Gli altri divieti di sosta partiranno dalle 7 del 18 maggio ed interesseranno di nuovo viale Trento e Battisti, dove rimarranno a disposizione per la sosta solo alcuni tratti e poi via le Zara interamente, e buona parte delle vie Leonardo da Vinci, Dante Alighieri, Lanfranco, Vaccai, Raffaello Sanzio e via Buonarroti. Sempre dalle 7 del 18 maggio sarà chiusa la circolazione in tutta l’area, consentendo però ai residenti della zona di raggiungere le proprie abitazioni e garage, purché fuori dal tracciato del circuito di gara.

Il parcheggio San Decenzio per tutta la giornata sarà riservato ai mezzi dei team partecipanti al Giro ed accreditati dagli Organizzatori, mentre sarà attivata una navetta di collegamento tra i parcheggi del Campus scolastico e piazzale Matteotti. ll collegamento tra la parte sud e nord della città sarà garantito lungo l’itinerario Fosso Sejore-panoramica Ardizio-via Flaminia-via Fratti-via Giolitti-via Ponchielli, con la possibilità di dirigersi verso l’autostrada o la SS16. Saranno interessate dalla chiusura le località Santa Maria dell’Arzilla, in cui la gara transiterà dalle 15.30, poi Candelara (15.40), Santa Veneranda (15.45), strada delle Regioni (15.50 all’altezza di Villa Fastiggi), Chiusa di Ginestreto e Borgo Santa Maria (dalle 15.55). Da Borgo Santa Maria i ciclisti proseguiranno per Monteluro, Gradara e Gabicce Mare, per poi rientrare nel nostro territorio sulla strada Panoramica SP44 e transiteranno a Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara, Santa Marina (tra le 16.30 e le 16.50) per arrivare a Pesaro alle 17 circa. La sospensione della circolazione va però calcolata da circa un’ora e mezza prima degli orari indicati.