A un anno dalla straordinaria nidificazione a Baia Flaminia che aveva mobilitato tante associazioni e mobilitato tutta la città, la tartaruga Big-Luciana diventa protagonista di una tesi di laurea. “Valutazione delle interazioni tra uomo, tartarughe marine e cetacei”, questo il titolo della relazione...

A un anno dalla straordinaria nidificazione a Baia Flaminia che aveva mobilitato tante associazioni e mobilitato tutta la città, la tartaruga Big-Luciana diventa protagonista di una tesi di laurea. “Valutazione delle interazioni tra uomo, tartarughe marine e cetacei”, questo il titolo della relazione scritta da Matteo Dentale (nella foto con l’assessore Heidi Morotti), giovane studente della Scuola di Agraria e Medicina veterinaria di Cesenatico (Corso in “Acquacoltura e igiene delle produzioni ittiche” della Facoltà di Bologna), che questa mattina ha incontrato l’assessore all’Ambiente Heidi Morotti.

"Matteo ha fatto un bel lavoro - riconosce l’assessore -, il tema dell’ambiente e della pulizia dei nostri mari è sempre più attuale ed importante da sostenere. Lo scorso anno la spiaggia di Pesaro ha ospitato la nidificazione della Caretta Caretta Luciana, un evento straordinario perché si tratta del nido più a nord mai registrato in Italia. Insieme al vice sindaco Vimini stiamo lavorando ad un progetto per creare un’oasi dedicata alle tartarughe in Baia Flaminia".

Appassionato di mare e di animali, il 23enne Matteo Dentale ha svolto un tirocinio presso la Fondazione Cetacea di Sergio Pari, che ha vegliato giorno e notte il nido di Baia Flaminia fino al rilascio in mare. "Lo scopo della tesi – ha spiegato poi Matteo – è quello di analizzare e valutare le interazioni tra le azioni dell’uomo, la tartaruga marina comune e il tursiope". La sua tesi di laurea è consultabile sul sito del Comune di Pesaro: http:tiny.ccTesiLaurea .

b.t.