Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Una denuncia anche in Procura

Non è l’unico caso quello di Soria con gli abitanti in rivolta contro le maxi antenne per la telefonia mobile, perché una trentina di famiglia che risiedono a San Nicola hanno addirittura presentato un esposto denuncia alla Procura della Repubblica "ma ancora non abbiamo ricevuto nessuna risposta", dice uno dei firmatari. Stessa storia di Soria perché hanno piazzato una antenna di 24 metri in un angolo di un agriturismo e "nessuno sapeva niente fino a quando non abbiamo visto arrivare un camion con questa gigantesca antenna. Fra l’altro qui a 200 metri c’è anche Galantara", continuano gli abitani della zona che fra l’altro sono 12 anni che sono dietro per riaprire una strada bloccata da una frana.

Ma è facile che questa vicenda delle maxi antenne possa espandersi a macchia d’olio con la rivolta di mezza città. Perché la collocazione delle antenne rientra in un piano triennale per la telefonia mobile approvato con una legge nel 2017. Stando alle prime indicazioni che emergono ne dovrebbero sorgere diverse altre, tra cui una nell’area di Rocca Costanza, quindi in viale Trieste nella zona di viale Fiume, quindi a Fiorenzuola di Focara; poi sulla Panoramica sotto un ristorante per terminare in strada fra Due Porti vicino al club Nautico. Di questa vicenda se ne stanno interessando varie associazioni per la tutela del territorio, le stesse che hanno portato alla ribalta la vicenda di Soria.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?